Close

Tutto cambia

ISBN 9788832070026

15,00 14,25

Descrizione

Era un giovedì mattina quando alcune cose cominciarono a trasformarsi sotto gli occhi stupefatti di Joseph. Nella cucina di sempre il bollitore mise orecchie, coda e zampe da gatto. La poltrona in soggiorno non era più la solita: ricoperta di pelo marrone gorilla. Forse all’esterno tutto era come sempre. Magari tirare due calci al pallone per ingannare l’attesa di mamma e papà di ritorno tra poco, gli avrebbe fatto bene. Ma anche il pallone in aria si trasformò in uovo. Anche la bici aveva qualcosa d’insolito… Davvero tutto stava cambiando intorno a lui? D’altronde suo padre lo aveva avvertito, che nulla sarebbe stato più come prima… Da uno dei più grandi autori di libri per l’infanzia, un gigantesco capolavoro d’immaginazione.

Novembre 2019
Collana: albi
Area tematica: Storie visionarie e dell'assurdo
Età: dai 5 anni in su
Pagine: 32
Formato: 25 x 30
Premio: Premio Andersen 2020 Miglior albo illustrato|||«Per rappresentare al meglio l’opera di uno dei grandi maestri dell’illustrazione internazionale. Per essere un perfetto esempio del rapporto che sempre dovrebbe instaurarsi fra testo e illustrazione. Per un’opera intensa e lieve che riserba al lettore continue sorprese ed emozioni.»
fileTutto cambia
2020-01-11-Pressingbag Visioni d'insieme
file
2020-02-12-EducchiAmali
fileArriva un fratellino e tutto cambia
2020-03-15-Famiglia Cristiana
fileTrasformazioni
2020-04-01-Andersen
fileTutto cambia
2020-02-28-Senzaombrello - Libri accanto al fuoco
fileTutto cambia, paure e crescita dal punto di vista di Browne
2020-03-25-Chronica libri
fileDue libri di Orecchio acerbo
2020-06-18-Il loggione letterario
fileTutto cambia:Anthony Browne insegna ad affrontare il cambiamento
2020-06-26-Libri e bambini
fileTutto cambia
2020-10-06-Itacanotizie
fileCalendario dell'avvento 2020
2020-12-18-La libraia
Intro.
"Tutto sta per cambiare"...Cosa avrà voluto dire il papà di Joseph, uscendo di casa, per andare a prendere la mamma? Effettivamente in casa molte cose si stanno trasformando sotto gli occhi di quel ragazzino: il bollitore in cucina mette orecchie e coda da gatto, la poltrona ha braccioli da gorilla e il divano zampe di coccodrillo. Anche in cortile le cose non vanno meglio: palloni come uova, biciclette come mele. Il mondo intorno a lui sta cambiando e la paura lo assale. Meglio chiudersi in camera al buio e aspettare che passi...ma sarà davvero 'qualcosa' di passeggero?
1. Metamorfosi
Uno dei giochi preferiti che Anthony Browne fa attraverso i suoi disegni è quello di nascondere in una forma "qualcosa d'altro". Da lontano i suoi alberi sembrano alberi, ma a guardarli da vicino sono lupi acquattati. E questa storia che ha deciso di raccontare è ideale per suggerirgli una impresa quasi impossibile per un illustratore, disegnare una trasformazione nel momento esatto in cui questa avviene. Prova a sfidare Browne e disegna, tra gli oggetti che ti circondano, quelli che per la loro forma ti ricordano qualche altra cosa e dopo disegna la loro trasformazione avvenuta.
2. Ab ovo
Un altro dei giochi preferiti di Anthony Browne è quello di nascondere nelle sue illustrazioni un sacco di dettagli importanti che alludono alla storia e che magari si possono capire bene solo dopo aver letto tutta la storia. Segui il primo indizio che l'autore ti dà già nella pagina che è prima del titolo: C'è un uovo alla coque, forse? che sta per aprirsi? Sì. Cerca allora, pagina dopo pagina, le uova che Browne mette nelle sue illustrazioni. Quante sono? Perché secondo te l'uovo in questa storia è così importante?
3. Ad occhi aperti
Una delle ragioni per cui Anthony Browne ama disegnare i gorilla dipende dal loro sguardo. In questo libro c'è una illustrazione in cui sono disegnati a grandezza quasi naturale due grandi occhi di gorilla e incrociano per dritto il tuo sguardo di lettore, più che quello di Joseph appeso al muretto. Anthony Browne sostiene che lo sguardo umano e quello di questi potenti quanto timidi primati si rassomiglino moltissimo. Secondo lui se guardi per più di qualche minuto i loro occhi, dimentichi che sono di gorilla e ti sembrano umani. Fai la prova.
4. Tutto cambia?
Anthony Browne racconta che l'idea originaria di questo libro è nata nella sua testa dopo aver incontrato una coppia di amici che gli hanno raccontato le reazioni del loro figlio primogenito alla notizia della nascita di una sorella. Si può dire che una nascita cambi parecchie cose nella vita di una famiglia. Se per caso è una esperienza che hai provato in prima persona racconta che cosa è successo a te e alla tua famiglia in quei primi momenti. Se invece non hai esperienza in merito prova a immaginare se ti piacerebbe diventare fratello o sorella maggiore? Cosa c'è di piacevole? C'è anche qualcosa che ti preoccuperebbe?
5. Caccia grossa!
In tutti i libri di Anthony Browne i dettagli sono molto importanti. E Tutto cambia non fa eccezione. In questa storia, le ho contate personalmente, ci sono almeno diciotto trasformazioni avvenute. Alcune molto visibili, altre molto meno: sono davvero piccolissimi dettagli. Prendi carta e penna e sfida qualche amico o amica o, meglio ancora, mamma e papà, a trovarne più di te.