Close

Renna Bianca

ISBN 9788896806982

Non disponibile

Descrizione

Hanna è raggiante. Lei che parla agli alberi e agli animali, non vede l’ora di raggiungere il padre che delle foreste e dei suoi abitanti si prende cura. Sul treno con la madre, non porta bagagli, solo il suo inseparabile compagno, un bonsai dall’immaginifico nome: alberopescevivo. Immaginifico anche il loro compagno di viaggio -Renna Bianca- moderno centauro dalla testa di renna e dal corpo umano, accompagnato da un incredibile stuolo di rane. Come a scusarsi del disturbo, offre ad Hanna e alla madre una scatola di cioccolatini. Magici, sia quelli neri sia quelli rossi. Quest’ultimi, però, proibiti agli esseri umani. Non sa resistere alla curiosità la madre, e addentato un cioccolatino rosso, subito si trasforma in rana. Disperata, mentre lo supplica di restituire forma umana alla madre, Hanna si accorge della tristezza e del dolore di Renna Bianca: un ramo delle sue corna è spezzato. Nessuna esitazione, ci vuole un innesto. Un innesto generoso e altruista: quello del suo inseparabile e fatato bonsai. E così, miracolosamente, il doppio incantesimo si romperà:la renna ritroverà la sua foresta e la madre le sue sembianze.

Novembre 2014
Collana: albi
Area tematica: Gli altri animali, Storie visionarie e dell'assurdo
Età: dai 4 anni in su
Pagine: 36
Formato: 24 x 25
fileRenna Bianca
2014-12-09-Zazie News
fileSpuntano le rene fra arte e robot
2014-12-14-L'Avvenire
fileIl polledrino di Gramsci
2014-12-26-Succede oggi
fileRenna Bianca
2015-01-22-Briciole di Pollicino
fileUna Renna Bianca, un albero magico, una bambina libera
2015-01-15-AtlantideKids
fileRenna Bianca, un bellissimo libro per Natale
2014-11-27-Figli Moderni
fileNon tutte le renne fanno Natale
2014-12-22-Il Fatto Quotidiano
fileNatale in libreria
2015-01-22-Quaglio
fileRenna Bianca
2015-01-02-Libreria Radice-Labirinto
fileIl ritorno della fiaba
2014-12-13-Il Manifesto
fileNella foresta delle rane magiche
2014-12-14-La Repubblica
fileRenna Bianca
2016-02-18-Comeunacipolla
Intro.
Hanna è raggiante. Lei che parla agli alberi e agli animali, non vede l’ora di raggiungere il padre che delle foreste e dei suoi abitanti si prende cura. Sul treno con la madre, non porta bagagli, solo il suo inseparabile compagno, un bonsai dall’immaginifico nome: alberopescevivo. Immaginifico anche il loro compagno di viaggio -Renna Bianca- moderno centauro dalla testa di renna e dal corpo umano, accompagnato da un incredibile stuolo di rane. Come a scusarsi del disturbo,offre ad Hanna e alla madre una scatola di cioccolatini. Magici, sia quelli neri sia quelli rossi. Quest’ultimi, però, proibiti agli esseri umani. Non sa resistere alla curiosità la madre, e addentato un cioccolatino rosso, subito si trasforma in rana. Disperata, mentre lo supplica di restituire forma umana alla madre, Hanna si accorge della tristezza e del dolore di Renna Bianca: un ramo delle sue corna è spezzato. Nessuna esitazione,ci vuole un innesto. Un innesto generoso e altruista: quello del suo inseparabile e fatato bonsai. E così, miracolosamente, il doppio incantesimo si romperà:la renna ritroverà la sua foresta e la madre le sue sembianze.
1. Il caldo cuore
Hanna ama molto la natura e non vede l'ora di andare a trovare il suo papà che lavora nelle foreste. Questa bambina ha un cuore così grande che riesce a trasmettere la vita a ciò che la circonda, un giorno infatti sul suo albero bonsai avevano fatto il nido dei piccoli pesci rossi. Amare molto gli altri significa anche dedicare loro cura ed attenzione. E quella cura e quell'attenzione avranno esiti benefici. Se ti è mai capitato di curare un animale ferito, lo avrai certo fatto con affetto. Hai notato quanto le carezze possano far bene ed essere d'aiuto alla guarigione?
2. Cioccolatini prodigiosi
Il signor Renna Bianca offre una scatola di cioccolatini ad Hanna e a sua madre per scusarsi del disagio. La scatola ne contiene di rossi e di neri. Questi ultimi sono per le persone, e realizzano ogni desiderio: la fantasia diventa realtà, una volta sciolto in bocca. Hanna ha sognato un bel prato pieno di fiori. Qual è, invece, il sogno che tu vorresti vedere avverato, dopo aver mangiato quel cioccolatino nero?
3. Un cioccolatino rosso
I cioccolatini rossi non sono adatti per le persone, ma sono altrettanto prodigiosi. Una volta mangiato, la renna vede spuntare diamanti sulle sue corna. Anche la madre di Hanna assiste alla magia e non resiste alla tentazione. Ne mangia uno con conseguenze disastrose. Contravvenire a un divieto, a un ordine, a un consiglio è spesso molto pericoloso. Qual è un divieto che non hai rispettato e perché?
4. La tristezza dei suoi occhi
Quando Hanna si avvicina a Renna Bianca nota lo sguardo triste e nota anche che egli ha un corno spezzato. Hanna si dimostra una bambina attenta e altruista; la cura e l'attenzione che mette nelle cose che ama, ora la rivolge al signor Renna Bianca perché ne coglie la sofferenza. Guardare negli occhi e saper leggere le emozioni degli altri è una dote rara. Chi è della tua famiglia che sa meglio di tutti leggere i tuoi stati d'animo?
5. Regalare un ramo
Hanna generosamente regala il suo albero bonsai a Renna Bianca perché si compia il prodigio e la sofferenza di quell'animale scompaia e ritorni l'armonia nel mondo che la circonda. Sacrificare qualcosa di nostro, per il bene di un altro richiede generosità. Non pensi che se ciascuno di noi sacrificasse un pizzico di ciò che ha per donarlo ad un altro, il mondo sarebbe migliore e ci sentiremmo tutti più amici? Tu hai mai regalato a qualcuno qualcosa di tuo cui tenevi molto?