Close

Piccole tigri

traduzione di Carla Ghisalberti
ISBN 9788832070071

16,00 15,20

Descrizione

Quando l’uomo entra nella giungla, tra gli animali si diffonde la paura. Anche se sei tigre, il fucile è sempre il tuo peggior nemico. La madre delle piccole Sera e Puli ha sentito strani rumori nella notte intorno alla tana e intuisce che il rifugio non è più sicuro, soprattutto con l’arrivo della notte. Comincia così la loro ricerca di una nuova casa… Dopo “Piccola Orsa” e “Piccola Balena” una nuova indimenticabile storia di crescita, di giochi e di avventure. E di amore.

Giugno 2019
Collana: albi
Area tematica: Gli altri animali
Età: dai 4 anni in su
Pagine: 32
Formato: 27 x 27
fileAnimali: due splendidi album
2019-08-11-Famiglia Cristiana
filePiccole tigri
2019-10-05-La Vallée Notizie
file
2019-12-01-Liber
Intro.
Nella giungla c''è fermento. L'uomo con i suoi fucili è a caccia. Tra gli animali si diffonde il terrore. E quella piccola famiglia d tigri, la madre con le due cucciole, Sera e Puli devono lasciare la loro tana che è in pericolo. Non è facile trovare un rifugio che si adatto a loro: non troppo in alto e non troppo vicino all'acqua. Forse solo l'esperienza di una madre sa come mettere al riparo la vita della propria prole.
1. Caccia grossa
Hanno una giornata di tempo per trovarsi un nuovo rifugio adatto dove poter passare la notte al sicuro dall'imminente pericolo. Nonostante le tigri siano tra gli animali con meno rivali nella gerarchia della giungla, eppure anche loro conoscono molto bene la paura. In questo caso il loro nemico non ha avversari: le pallottole di un fucile vanno troppo veloci anche per le agili zampe di una tigre. La caccia purtroppo è considerato uno sport, perché nell'immaginario i molti non è altro che una sfida, una gara. Nella tua famiglia ci sono o ci sono stati cacciatori? Hai mai provato a chiederti che cosa si prova ad andare a caccia? Trova tre argomenti validi per te per convincere un cacciatore ad appendere al chiodo il proprio fucile. Per sempre.
2. Abitare
Una delle parti di questo libro che più fanno sorridere sono le proposte che partono dalle due piccole tigri. Loro non hanno nessuna esperienza e non sanno valutare troppo bene quali possano essere delle buone tane per accoglierle da oggi in poi. Attraverso l'istinto della loro madre imparano che anche il luogo dove abitare non può essere scelto a caso. Prova a ragionare su quali devono essere i requisiti che la tua "tana" dovrebbe avere. Se tu potessi vivere per caso un'esperienza in natura, dove e con cosa costruiresti in tuo rifugio notturno? E in casa? Prova a costruirti la tua tana casalinga!
3. Cosimo
Quando Puli, la giovane tigre propone un posto tranquillo che le scimmie le anno consigliato e porta madre e sorella in cima a uno degli alberi alti che fanno da tetto alla giungla, la madre con dolcezza le fa capire che lassù per loro è molto pericoloso. Potrebbero, dormendo, perdere l'equilibrio e piombare a terra facendosi molto male. Eppure, un personaggio di un libro molto famoso che si intitola il Barone rampante, racconta la storia di un bambino, Cosimo, che da un giorno all'altro si trasferì a vivere sugli alberi e non scese mai più. Prova a progettare, come ha fatto lui, un buon sistema per dormire sugli alberi, oppure come organizzare un gabinetto funzionante, una cucina....
4. Mowgli
Di libro in libro. Sicuramente avrai sentito parlare di Mowgli, il cucciolo d'uomo, protagonista di una serie di libri ambientati nella giungla, non troppo diversa da quella di Piccole tigri. Mowgli, orfano a causa della ferocia di una tigre, viene adottato da un branco di lupi e come migliori amici ha un orso, un pitone e una pantera nera: Baloo, Kaa e Baghera. Se tu fossi come lui, solo nella giungla, quali animali sceglieresti per farti adottare? Fai attenzione a valutare i pro e i contro di ciascun animale...
5. Nelle tenebre
Il sole sta tramontando e loro non hanno ancora una tana. La loro madre ricorda un posto che potrebbe accoglierle, ma è lontano e deve andare veloce, mentre le sue cucciole le rallenterebbero il passo. Le lascia con una strofinata di naso e con la promessa di tornare presto. Le piccole tigri ben presto diventano inquiete e cominciano ad avere paura. Tu puoi immaginare molto bene il loro stato d'animo. Tu cosa avresti fatto o detto al loro posto? Che cosa fai nei momenti di paura per ritrovare la calma?