Close

Per fare il ritratto di un pesce

illustrazioni di Maja Celija
traduzione di Rosa Chefiuta & Co
ISBN 9788899064099

15,00 14,25

Descrizione

Due storie che si intrecciano e si alternano sulle pagine. La prima ha parole e immagini, la seconda solo immagini. Il protagonista della prima è un un uomo che vuole dipingere sul suo quadro un pesce. La seconda ha come protagonisti dei ragazzini che il pesce invece lo vogliono vero. L’uomo va con la sua tela sulla spiaggia in cerca di ispirazione ma poi si addormenta e la sua tela va alla deriva, galleggiando. I bambini vanno sulla medesima spiaggia con il loro vaso cercando di catturare un pesce nel mare. E ci riescono, ma trovano anche la tela del pittore addormentato. E così cominciano a dipingerci sopra tanti animali che nello stesso momento entrano nei sogni di quel signore. Al suo risveglio, il pesce che doveva essere solo disegnato è diventato vero e nuota nel vaso che i bambini hanno abbandonato lì accanto a lui. Un breve racconto o una lunga poesia di Pascale Petit, magnifica poetessa e narratrice del surreale. I visionari disegni di Maja Celija si infilano tra le parole e di una storia ne fanno due: un racconto dove sogno e realtà sono perfettamente mischiati.

Marzo 2015
Collana: albi
Area tematica: Da un altro punto di vista, Ridere e sorridere, Storie visionarie e dell'assurdo
Età: dai 7 anni in su
Pagine: 52
Formato: 30 x 21,2
Premio: Premio Gigante delle Langhe 2016 sezione Libro Illustrato|||
fileBambini: Per fare il ritratto di un pesce…
2015-03-23-Consumatrici.it
fileImmersioni estetiche
2015-04-09-Internazionale
filePer fare il ritratto di un pesce
2015-04-15-Cento storie
filePer fare il ritratto di un pesce di Pascale Petit, illustrazioni di Maja Celija e pubblicato da Orecchio Acerbo
2015-04-15-Figli Moderni
filePer fare il ritratto di un pesce
2015-03-20-Madre Creativa
fileLetture baby, tutte le novità alla Fiera del libro di Bologna
2015-04-01-L'Avvenire
filePer fare il ritratto di un pesce
2015-04-29-Pampelmuse
filePer fare il ritratto di un pesce
2015-04-29-YouKid
fileAvventura
2015-05-27-Marie Claire
fileTutto ciò che può piacere al pesce
2015-07-08-Zazie News
fileUn pesce che si chiama desiderio
2015-09-06-La Repubblica
fileGigante delle Langhe premia i più bei libri per bambini e ragazzi
2017-03-28-La stampa
filePer fare il ritratto di un pesce
2017-08-25-Storie a colori
Intro
Due storie che si intrecciano e si alternano sulle pagine. La prima ha parole e immagini, la seconda solo immagini. Il protagonista della prima è un uomo che vuole dipingere sul suo quadro un pesce. La seconda ha come protagonisti dei ragazzini che il pesce invece lo vogliono vero. L'uomo va con la sua tela sulla spiaggia in cerca di ispirazione, ma poi si addormenta e la sua tela va alla deriva, galleggiando. I bambini vanno sulla medesima spiaggia con il loro vaso cercando di catturare un pesce nel mare. Ci riescono, ma trovano anche la tela del pittore, addormentato. Cominciano a dipingerci sopra tanti animali che nello stesso momento entrano nei sogni dello stesso pittore. Al suo risveglio, il pesce che doveva essere solo disegnato è diventato vero e nuota nel vaso che i bambini hanno lasciato lì accanto.
1. Come fare un ritratto
Il protagonista vuole fare il ritratto a un pesce e si prepara diligentemente. Dipinge un vaso, con dell’acqua proprio come potrebbe piacere a un pesce, poi porta il vaso in un bel paesaggio, una spiaggia bianca e si mette ad aspettare l’arrivo del pesce da ritrarre. Vi è mai capitato di fare un ritratto dal vero a un oggetto, a un animale o a una persona? Prendete carta, matita e pastelli, scegliete un soggetto e provate.
2. L’attesa
Secondo l’uomo della storia, il segreto della buona riuscita del ritratto è aspettare. Osservare e aspettare. Spesso per fare bene un lavoro c’è bisogno di tempo, cura e pazienza. Ma oggi tutto intorno a noi corre, va di fretta. Non si fa che esaltare la velocità. Ma davvero questa è sempre un valore? Provate a fermarvi e osservate ciò che vi circonda. Cosa notate che prima non avete visto? Quali suoni che prima non avevate sentito? È difficile aspettare che arrivi qualcosa o qualcuno che desideriamo molto. Noi vogliamo tutto e subito. Ma c’è chi dice che l’attesa del piacere è essa stessa un piacere. Che cosa ne pensate?
3. Due storie in una
La storia del libro in realtà si svolge su due piani: Il pittore che porta al mare la sua tela e aspetta il pesce da ritrarre e un gruppo di bambini che va al mare per divertirsi, fare castelli di sabbia, bagni, giocare e magari pescare. E’ possibile distinguere le due storie, come? Le parole raccontano una storia e le immagini un’altra? Provate a scrivere voi le parole della seconda storia.
4. Chi dorme non piglia pesci?
A un certo punto però le due storie, quella del pittore e quella dei bambini, si incontrano. Quando? Mentre l’uomo dorme, il sogno e la realtà si mescolano. Al suo risveglio, il progetto di fare il ritratto a un pesce è stato completamente stravolto. Che cosa è accaduto? Vi è mai capitato che mentre sognate, parte di quello che sta accadendo nella realtà entri nei vostri sogni?
5. La poesia
Il testo è un omaggio giocoso a una poesia molto famosa di Jacques Prévert dal titolo “Per fare il ritratto di un uccello”. E’ una poesia che ha molti significati nascosti. Leggetela in classe. Secondo voi il poeta di cosa sta parlando realmente? E l’albo illustrato rappresenta uno dei possibili significati della poesia? Quale?