Close

Noi umani

illustrazioni di Bernd Mölck-Tassel
ISBN 9788832070675

19,50 18,53

Descrizione

Alcuni di noi possono fare cose incredibili, parliamo oltre seimila lingue diverse e non sempre ci capiamo, ma insieme possiamo riuscire in imprese che nessun’altra creatura è in grado di affrontare. Possiamo essere crudeli o gentili, curiosi o noiosi, felici o arrabbiati; c’è chi fa di tutto per trovare una casa o chi vive scoprendo continenti sconosciuti. Ma alla fine, tra tutte le nostre differenze, noi umani siamo molto simili… In questo libro straordinario e poliedrico Dieter Böge e Bernd Mölck-Tassel provano a scoprire, pagina dopo pagina, la nostra strana specie. Illustrazioni da guardare e riguardare, parole da leggere e rileggere. Ancora e ancora. Per grandi e piccoli. Perché a qualsiasi età ci sorprenderemo a riflettere su quanto sia vario il nostro mondo e a porci inedite domande sulla parola “umanità”. Un meraviglioso libro illustrato per ritrovare fiducia nella nostra controversa specie. E – fra le righe e fra le pagine – un sobrio appello per i diritti umani. Perché a chi si può consentire di negarli se “noi umani” siamo tutti uguali?

Novembre 2021
Collana: albi
Area tematica: Grandi temi, Raccontare il presente
EtĂ : dai 5 anni in su
Pagine: 160
Formato: 17 x 21
Intro.
Alcuni di noi possono fare cose incredibili, parliamo oltre seimila lingue diverse e non sempre ci capiamo, ma insieme possiamo riuscire in imprese che nessun’altra creatura è in grado di affrontare. Possiamo essere crudeli o gentili, curiosi o noiosi, felici o arrabbiati; c’è chi fa di tutto per trovare una casa o chi vive scoprendo continenti sconosciuti. Ma alla fine, tra tutte le nostre differenze, noi umani siamo molto simili… Pagina dopo pagina, la nostra strana specie nelle illustrazioni da guardare e riguardare, e nelle parole da leggere e rileggere per ritrovare fiducia nella nostra controversa specie.
1. Si può...
In questo libro l'umanità viene raccontata in molte delle sue sfaccettature, spesso tra di loro in apparente contraddizione. A ben vedere è in quella possibilità così tante volte espressa dal verbo "possiamo" che si mette in evidenza quanto dipenda dalle scelte di ognuno, dal libero arbitrio di cui siamo dotati, l'esito di una situazione. Possiamo essere crudeli, tagliando gli alberi di un bosco oppure possiamo essere amorevoli annaffiando una pianta per anni. Trova nei tuoi ricordi i tuoi personali due estremi a cui puoi arrivare: la volta che sei stato davvero senza pietà e la volta invece che hai dimostrato un cuore enorme.
2.
L'immagine che illustra questa grande verità sull'umanità raffigura due persone che stanno navigando e che alzano lo sguardo e vedono la costellazione dell'Orsa maggiore, e in particolare le sette stelle del Grande carro. Una delle grandi idee che l'uomo ha avuto è stata quella di leggere il cielo stellato come una carta geografica per orientarsi nel mare aperto senza punti di riferimento. Quali possono essere state altre "grandi idee" che hanno segnato un grande progresso per la vita delle persone?
3. Farcela da soli
Un'altra delle grandi verità che "Noi umani" racconta è che le persone hanno dei limiti, che possono essere sia fisici, ma soprattutto emotivi e che di fronte a un dolore, a una delusione, a una sconfitta ne percepiscono la grandezza come se per fosse insormontabile. Quando ti sei reso conto che senza qualcuno vicino a te, non avresti trovato le forze per reagire?
4. Ehi, dico a te...
A ogni giro di pagina questo libro chiama dentro il proprio lettore. In alcune pagine la questione che si affronta sembra di carattere molto generale, ma in moltissime altre richiede una riflessione personale molto intima che ti obbliga a trovare un riscontro in quelle che sono le tue esperienze. Potreste in classe scegliere queste quattro diverse frasi e provare a dare la vostra sensazione personale, la vostra esperienza al riguardo: "Alcune cose le capiamo senza parole", "A volte vogliamo essere lasciati soli", "Siamo curiosi", "Abbiamo dei segreti".
5. A occhi chiusi
In classe, prima di qualsiasi lettura condivisa con le immagini, sarebbe molto interessante che l'insegnante ne selezionasse un numero pari a quanti sono gli alunni presenti e poi si limitasse a leggere i testi del libro e quindi ne "assegnasse" uno a persona con il compito di illustrarlo. Sarà molto interessante creare la vostra galleria di figure e sarà ancora più intrigante confrontare ciascun disegno con il suo corrispondente creato da Bernd Mölkl-Tassel.
6.
Le illustrazioni hanno una relazione molto diretta con il testo, senza per questo essere la rappresentazione precisa di quello che è scritto: per esempio la frase "alcune cose le capiamo senza parole" è stata illustrata con un signore che incrocia il suo sguardo con il proprio cane, davanti alla ciotola, perché con gli animali domestici siamo diventati bravi a capire i loro pensieri. Qual è il nesso che tiene insieme le illustrazioni e questi testi: "Siamo esseri viventi" e "Mammiferi", oppure "Ogni giorno dimentichiamo qualcosa" e "A volte ci torna in mente".
7. Restiamo umani
L'ultima frase del libro pone l’accento sul fatto che ci assomigliamo tutti almeno un po'. Questo non fa che mettere in luce il fatto che tutti gli esseri umani dovrebbero godere degli stessi diritti fondamentali, perché non ci sono differenze così forti in generale tra persone, tra uomini e donne, che possano prevedere trattamenti diversi. Se guardi la prima immagine del libro, quella accanto al frontespizio, e l'ultima, quella accanto alle informazioni di stampa, i due autori ampliano il discorso della parità a tutte le creature viventi. Metti le due immagini a confronto e ragiona sul tema.