Close

Niente

illustrazioni di Eric Dekker
traduzione di Paolo Cesari
ISBN 9788889025574

10,00 9,50

Descrizione

Frutto della più sofisticata ricerca scientifica, Niente è versatile e polivalente. Ottimo come shampoo o dentifricio, è ideale per lavarsi il viso, ma anche il lavandino. Per la puzza di piedi, Niente fa le scarpe a tutti. Niente funziona per colmare i vuoti della vita. Di più. Moderno elisir, Niente guarisce mal di denti e reumatismi, emicrania e mal di pancia. Allegri e scanzonati, i “consigli per gli acquisti” di Niente sono una straordinaria fiaba satirica. Dall’inesauribile estro di Charlip e dal segno essenziale di Dekker, lo straordinario ritratto “dell’anima del commercio”: Niente.

Ottobre 2007
Collana: comics
Area tematica: Raccontare il presente, Ridere e sorridere
Età: dai 6 anni in su
Pagine: 48
Formato: 19 x 14,5
Publicato In: francese
fileLibri sotto l'albero
2007-12-27-Avvenire (Popotus)
fileLibri: Orecchio acerbo pubblica Niente
2007-11-13-Adnkronos
fileGrandi libri per i più piccoli
2007-12-15-D La Repubblica delle donne
fileZapping letterario: Orecchio Acerbo
2007-11-22-Eumagazine
fileNiente è un libro esilarante
2008-01-03-Il Colosseo
fileFestival Minimondi a Parma. E' l'ora del pianeta ragazzi
2008-02-15-Il Manifesto
fileGiovanu artisti crescono fra pagine bianche e immagini stralunate
2007-12-11-Il Manifesto
fileSpeciale Natale: ogni pagina un regalo
2007-12-27-Intimità
fileStrenne 2007
2007-12-15-Io donna
fileStrenne. Letture sotto l'albero.
2007-12-21-Left
fileNiente
2007-12-19-Letteratura per ragazzi
fileSotto la pubblicità, Niente
2007-12-24-Il Messaggero
fileNiente per Natale
2007-12-19-Le monde diplomatique
fileIronico
2007-12-15-Quotidiano della Basilicata
fileIronico
2007-12-08-Il Quotidiano della Calabria
filePassaggi Tv e Radio
2008-02-18-Radio e Tv
fileFilastrocche, incantesimi e misteri: il libri sotto l'albero di Natale
2007-12-19-Il Secolo XIX
fileStorie illuminate
2009-05-07-Rimini Donna
fileDiscussioni sbilenche
2008-03-28-La botte di Diogene
fileLa creatività e il Niente
2011-01-10-www.silviolorusso.com
fileUn vuoto bisogno di Niente
2012-08-23-Atlantide Kids
fileNiente
2013-02-26-Stimadidanno
fileNiente di Remy Charlip ed Eric Dekker
2020-08-24-Teste fiorite
Intro.
Frutto della più sofisticata ricerca scientifica, Niente è versatile e polivalente. Ottimo come shampoo o dentifricio, è ideale per lavarsi il viso, ma anche il lavandino. Per la puzza di piedi, Niente fa le scarpe a tutti. Niente funziona per colmare i vuoti della vita. Di più. Moderno elisir, Niente guarisce mal di denti e reumatismi, emicrania e mal di pancia. Allegri e scanzonati, i "consigli per gli acquisti" di Niente sono una straordinaria fiaba satirica. Dall'inesauribile estro di Charlip e dal segno essenziale di Dekker, lo straordinario ritratto "dell'anima del commercio": Niente.
1. Una pagina di pubblicità
La storia non è neanche ancora incominciata è già ci dobbiamo interrompere per lo stacco pubblicitario. La pubblicità pervade le nostre vite. Dalla mattina quando accendi la radio, poi ancora per la strada andando a scuola, fino alla sera in TV. Cosa pensi della pubblicità? La ritieni utile perché tiene informato il consumatore?
2. Produzione di niente
Il prodotto in questione da pubblicizzare è NIENTE. Bella sorpresa. Finora abbiamo pensato che la pubblicità si occupasse di tutto tranne che di niente. Ma ci sbagliavamo. Il gioco sottile che nasce dal dare valore al NIENTE, allo ZERO, al NULLA genera divertenti corti circuiti nel nostro cervello. Ma è così vero che niente, zero e nulla non avendo consistenza sono la negazione dell'essere?
3. Niente funziona
Il bambino Zero che giace a letto malato viene curato con NIENTE dal dottor NULLO. Il rimedio funziona e quindi si può ben dire che NIENTE funziona (da intendersi nei due sensi che la frase assume). Quanto conta la suggestione per convincersi di qualcosa? E in tal senso quanto la pubblicità fa affidamento su questo?
4. Una bella scorta di niente
La pubblicità ha finalmente raggiunto il suo scopo: convincere qualcuno che di quel prodotto -qui l'ironia sta nel fatto che il prodotto in questione è NIENTE- non si può più fare a meno. Quanto pensi che la pubblicità possa condizionare le scelte delle persone?
5. Con niente puoi
La storie raccontata da Remy Charlip è finita ma nell'ultima pagina del libro si legge che acquistandolo puoi aiutare bambini in difficoltà (SOS Italia - Villaggi dei bambini). Basta un niente per far del bene a chi non ha nulla. Chiudendo l'ultima pagina hai provato a pensare a quanto sia diversa la vita di chi non ha niente e di chi ha molto? Tu vivi in un mondo dove il niente quasi non esiste, ma hai mai pensato a quante sono le persone al mondo che con il niente combattono quotidianamente?