Close

Mondo Matto

di Atak
traduzione di Anita Raja
ISBN 9788896806074

15,00 14,25

Descrizione

“Ho riso a pensare / Che al di là del mare / Nella giungla c’è un orsaccio / Freddo e bianco come il ghiaccio / Sotto il sole tropicale / Col pennello l’animale / Nel mio quadro rifinito / Ho infilato col ruggito.” Il topo insegue i gatti. Il bambino imbocca la mamma. La lepre spara al cacciatore. Il cavallo monta il fantino. Il ricco chiede l’elemosina. Il leone fa il guardiano dello zoo. Atak, uno dei più interessanti artisti della nuova scena berlinese, disegna un mondo matto in cui tutto sembra andare davvero al rovescio. E al tempo stesso ci invita a riflettere su quanto potrebbe andare davvero al dritto nel nostro mondo apparentemente assennato.

Ottobre 2010
Collana: albi
Area tematica: Da un altro punto di vista, Raccontare la diversità, Ridere e sorridere, Storie visionarie e dell'assurdo
Età: dai 3 anni in su
Pagine: 32
Formato: 24 x 29,7
Publicato In: lingua francese, tedesca
Premio: Premio Scelte di classe 2011 sezione 5-7 anni|||
fileNel mondo capovolto la speranza
2010-10-07-Zazie news
fileNel mondo rovesciato di Atak
2010-10-25-Il Messaggero
fileLe belle figure
2010-10-24-il manifesto
fileUn mondo matto governato dall’adynaton in cui si tocca l’allegria
2010-11-09-Atlantidezine.it
fileAltre piccole storie
2010-11-06-d la repubblica delle donne
fileIl mondo? Se lo capovolgiamo è più divertente
2010-11-09-Il Giornale
fileMondo Matto
2010-11-22-Corriere del Ticino
fileMondo Matto
2010-11-22-Leggere Leggerci
fileScaffale basso
2010-11-25-Avvenire (Popotus)
fileUn mondo al rovescio, per grandi e piccini
2010-12-23-Tuttolibri/La stampa
fileCome divertirsi sfogliando un mondo matto
2010-12-23-Visto
fileEcco la follia delle cose
2010-12-16-il salvagente
fileStorie illustrate
2010-12-03-Madre
fileMondo matto
2010-11-03-Libri pulp
fileMondo matto... ma davvero?
2010-12-23-L'agenda delle mamme
fileMetti un libro nella calza. Qualche suggerimento per la Befana
2011-01-04-Mangialibri.com
fileAtak - Mondo matto
2011-03-01-Internazionale
fileIl "Mondo matto" disegnato da Atak
2011-05-25-Il Tempo
fileIl mondo matto di Atak
2011-05-25-Prìincipi & Principi
fileArtisti "in" grafica: grandi Alfredi, e mondi matti. Spider e Atak: per i nostri piccini altro che Disney!?!
2011-06-06-espoarte
fileCittà e dintorni
2011-06-16-Trovaroma
fileIl caleidoscopico mondo di Atak
2012-02-29-Bilbolbul
fileIl Tamburino
2012-03-01-Alice nel paese dei bambini
fileLa festa del fumetto
2012-03-01-la Repubblica Bologna
fileMondo matto e i 4' 33''
2018-05-26-babbo raccontami
Intro
Attraversiamo il mondo tutti i giorni: nulla di strano intorno a noi? Con lo spirito giocondo di un bambino, Atak ci catapulta dentro scenari futuribili.
1. Dritto e Rovescio
Nel libro ogni cosa va al contrario di come siamo abituati. Proviamo a rimettere le cose nel verso ‘giusto’: gli animali del polo tornano fra i ghiacci, la lepre è cacciata, il cavallo è frustato, il leone è rinchiuso... Cosa c’è che non va dritto nemmeno se rimesso nel verso ‘giusto’? I parchi di Roma sono popolati da pappagallini verdi scappati dalle gabbie: quanti animali esotici vivono nei nostri appartamenti?
2. Contrariamoci!
Il libro è spesso costruito cambiando la direzione del verbo, da attivo in passivo. Ad esempio: “la mamma imbocca il bambino” diventa “la mamma è imboccata dal bambino” o “il bambino imbocca la mamma”. Crea altri esempi e illustra i più divertenti! Alcuni però ci faranno riflettere, poiché nel nostro mondo le cose vanno effettivamente ‘al contrario’... Come si manifesta il disaccordo? Cosa si può fare per cambiare le cose?
3. Un ragazzo scanzonato
Atak continua a vivere nella città in cui ha studiato arte e imparato il mestiere: oggi Berlino non è più divisa in due dal muro e attrae artisti e giovani di tutto il mondo. Lo stile delle illustrazioni manifesta l’allegria della libertà riconquistata e della giovinezza da gustare fino in fondo. Confronta le tavole di Atak con quelle di Henning Wagenbreth in “1989. Dieci storie per attraversare i muri” e prova a spiegare le sensazioni che ti provocano.
4. A spasso con te
Il topino vecchio stile attraversa trotterellando una serie infinita di strane situazioni, fino a raggiungere, in fondo al libro, la sua cameretta. Non tutte le passeggiate si somigliano: ne ricordi una speciale? In una città sotterranea o deserta o murata; in compagnia di una persona curiosa che conosce luoghi segreti o di un viaggiatore che viene da molto lontano; sotto una nevicata inaspettata? A volte, il nostro compagno di passeggio nota cose che noi non avevamo notato, e viceversa: prova a girare la tua città con un amico, uno sguardo attento e una macchina fotografica. Potresti poi stampare le foto e farne un libro di ‘stranezze’.