Close

La pantera sotto il letto

illustrazioni di Mara Cerri
ISBN 9788899064068

16,00 15,20

Descrizione

Un papà e la sua bambina di fronte alla notte. In quella casa di montagna, circondati dal silenzio, la bambina sa bene che nel buio tutto sparisce e così ha stretto un patto con il padre: per non essere inghiottita dalla notte, potrà tenere una vecchia padella sotto il letto per eventuali pipì notturne. Il sonno non arriva e al suo posto invece, puntuale, il bisogno impellente. Sotto il letto, tuttavia, la bambina non trova solo la padella: una pantera, nera e misteriosa come la notte, la sta aspettando. Guardarla negli occhi è un po’ come guardare la notte: entrambe fanno paura, ma entrambe si possono esplorare. I grandi credono che basti una lampadina per riavere indietro il mondo che l’oscurità ha rapito, ma anche il papà, durante quella notte magica, dovrà darle ragione: oltre la porta di casa davvero non c’è più nulla. Ma la bambina ha guardato negli occhi la pantera e ora conosce il mistero del buio. E allora sarà facile e bello cavalcare la notte con la sua padella, come farebbe con una tavola da surf sopra il mare.

Marzo 2015
Collana: albi
Area tematica: Da un altro punto di vista, La difficoltà di crescere, Vincere le paure
Età: dai 7 anni in su
Pagine: 44
Formato: 21,4 x 30,8
Premio: Premio Festival della Mente 2015|||:::Premio Festival di Letteratura dei ragazzi Gianni Rodari |||
fileLa pantera sotto il letto
2015-03-17-La provincia di Como
fileChildren's book fair
2015-03-28-Il Manifesto
fileImmersioni estetiche
2015-04-09-Internazionale
fileLetture baby, tutte le novità alla Fiera del libro di Bologna
2015-04-01-L'Avvenire
fileEntrare dentro la notte
2015-04-01-Amemi
fileLa pantera sotto al letto
2015-04-16-Solo Libri
fileLa pantera sotto il letto, intervista a Mara Cerri
2015-04-16-Le Nuove Mamme
fileLa pantera sotto il letto
2015-05-04-Viva Mag
fileMara Cerri & Andrea Bajani
2015-05-20-Andersen
fileLibrillule - La pantera sotto il letto
2015-07-18-Il lavoro culturale
fileUna bimba e una pantera per vincere la paura del buio
2015-10-08-L'Unione sarda
fileTorte in cielo valigie di storie
2015-10-21-Corriere della sera
fileNel segno di Rodari
2015-10-01-Andersen
fileNella notte
2015-11-09-Andersen
fileNella notte
2015-11-02-Andersen
Intro
E’ notte e buio. Nella casa di montagna, circondati dal silenzio, la bambina stringe un patto con il padre: tenere una vecchia padella sotto il letto per la pipì della notte: lei sa che il buio inghiotte ogni cosa.. Arriva il bisogno impellente, ma ora sotto il letto con la padella c’è una pantera, nera e misteriosa come la notte. Guardarla è un po’ come guardare la notte: entrambe fanno paura, ma entrambe si possono esplorare. I grandi credono che una lampadina basti per riavere indietro il mondo che l’oscurità ruba, ma anche il papà, durante quella notte magica, vedrà che oltre la porta di casa davvero non c’è più nulla. La bambina, però, ha guardato negli occhi la pantera e ora conosce il mistero del buio. E allora sarà bello cavalcare la notte con la sua padella, come farebbe sull’acqua con una tavola da surf.
1. La casa in montagna
C’è una casa, in montagna, che gli uomini non conoscono perchè sono pigri, ma che invece è conosciuta dagli uccelli, e dagli alberi. E’ una casa silenziosa, in cui non si accendono le luci, abitata solo qualche volta da un papà e una bambina che talvolta la abitano di notte. Vi è mai capitato di avere un posto segreto, un rifugio che gli adulti non conoscono, dove vi piace andare con un amico, un fratello o una sorella? Che fate quando siete lì?
2. La paura
La bambina s’immagina la paura del buio come una pantera che dorme sotto il letto. E’ un animale feroce e temibile ma quando la bambina ha il coraggio di guardarla negli occhi e di accarezzarla, diventano amiche e finiscono per giocare insieme in quel buio denso e avvolgente come il mare. Di cosa avete più paura? Provate a disegnare la vostra paura.
3. Un posto sicuro, le mani di papà
La bambina si sente al sicuro tra le mani del padre. Le considera un posto caldo, un luogo protetto dove non piove mai e dove si vorrebbe sempre stare. C’è una persona o un luogo che vi fa sentire così sicuri?
4. Crescere: prime prove di coraggio
La bambina all’inizio è talmente spaventata dal buio da non voler uscire dalla camera da letto neppure per andare al bagno. Poi, però, riesce a guardare negli occhi la paura e a diventarle amica. Con lei si immerge nel buio, lo esplora, addirittura giocando e divertendosi. Affrontare le proprie paure e superarle aumenta la sicurezza in noi stessi. E questo ci aiuta a crescere. C’è qualcosa di cui avevate paura quando eravate più piccoli e che siete riusciti a superare? Come? Questo come vi fa sentire?