Close

In bocca al lupo

ISBN 9788889025185

9,50 9,03

Descrizione

Cappuccetto rosso e il lupo, la nonna e il cacciatore. I personaggi sono quelli della famosa fiaba a tutti familiare. Già dai disegni, però, si intuisce che diverso è il carattere dei protagonisti, diversi i paesaggi e le atmosfere. Diverso, forse, anche l’epilogo. Un invito a non ascoltare il suono di una sola campana, a ricercare sempre le ragioni degli altri. Un invito di un autore solito a riflettere, e a far riflettere, sui luoghi comuni.

Collana: Orecchio acerbo economica
Area tematica: Da un altro punto di vista
Età: dai 4 anni in su
Pagine: 28
Formato: 20 x 27
Publicato In: francese, spagnolo
Premio: Premio Alpi Apuane Miglior Albo Illustrato 2003 | The White Ravens 2004, Special Mention
fileSegnalazioni
2003-04-02-Andersen
fileDestino di una fiaba
2003-06-29-Andersen
fileUn libro al giorno
2003-03-06-Avvenire (Popotus)
fileIl destino di Cappuccetto Rosso
2006-01-28-Babelia - El Pais
fileConsigli per le vacanze
2003-07-29-Corriere della Sera (ed. Milano)
fileIn bocca al lupo
2003-03-14-Diario
fileChi dice che il lupo è cattivo?
2003-04-16-Didaweb.net
fileIn bocca al lupo
2006-01-26-El Cultural (El Mundo)
fileChe Pierino quel Bono
2003-12-11-L'Espresso
fileIn bocca al lupo
2003-04-29-Liber
fileIn bocca al lupo
2003-02-24-Il Pepe Verde
fileIn bocca al lupo
2003-07-21-La Rivisteria
fileIn bocca al lupo
2004-03-22-Segnalibro
filePer i ragazzi
2003-07-12-La Stampa - Tutto Libri
file"Alpi Apuane" i vincitori dell'edizione 2003
2003-09-21-Toscana Oggi
fileIn bocca al lupo
2003-04-29-Traspi.net
fileRaccontare la paura
2006-07-15-La Stampa - Tutto Libri
fileCappuccetto rosso, fiaba mutante
2003-04-25-L'Unità
fileIn bocca al lupo
2010-10-04-Book Avenue
fileFabian Negrin
2011-07-08-Andersen
fileCinquanta sfumature di Cappuccetto Rosso: In bocca al lupo
2012-12-16-Dissertazioni libresche semiserie
file“In bocca al lupo” di Fabio Negrin
2013-05-06-Creando si cresce e crescendo si crea
fileIn boca al lupo
2013-08-01-Boo-Mom
fileInfanzia e ciità
2016-09-24-La Nazione
Intro.
Cappuccetto rosso e il lupo, la nonna e il cacciatore. I personaggi sono quelli della famosa fiaba a tutti familiare. Già dai disegni, però, si intuisce che diverso è il carattere dei protagonisti, diversi i paesaggi e le atmosfere. Diverso, forse, anche l'epilogo. Un invito a non ascoltare il suono di una sola campana, a ricercare sempre le ragioni degli altri. Un invito di un autore solito a riflettere, e a far riflettere, sui luoghi comuni.
1. Molti dicono che sono cattivo
Il lupo Adolfo si presenta per quello che è: un abitante del bosco, un mangiatore di maialini, papere, cerbiatti e altre golosità. È la sua natura quella di essere carnivoro. non si nutre degli altri animali per crudeltà, ma per fame e basta. non può farci niente, eppure tutti lo descrivono come un animale malvagio. Purtroppo i luoghi comuni sono opinioni, spesso non vere, che vengono accettate per buone dalla maggioranza delle persone. Ti è capitato di credere a un luogo comune e poi di aver verificato che le cose in verità erano ben diverse? Credere a un luogo comune spesso rassicura l'animo mentre andare 'controcorrente' può essere faticoso e difficile. Ti è mai capitato?
2. Sei forse un angelo?
Il lupo non ha mai visto una creatura più bella di quella bambina che cammina nel bosco con il suo vestito rosso. Se ne innamora immediatamente. E fa tutte le cose tipiche di un innamorato timido: si vergogna ma cerca di incontrarla di nuovo. Come potrà essere un amore tra un lupo e una bambina? Credi che essere diversi sia un motivo per stare lontani o per te invece è un'opportunità per ampliare le proprie vedute?
3. Adesso che ci penso
La storia, a sentire la versione raccontata dal lupo, è tutt'altra da quella che ci hanno raccontato finora. Il lupo ha mangiato la nonna perché era davvero troppo rugosa e ha inghiottito la bambina perché lei ha inciampato e gli è caduta in bocca. Ascoltare e capire le ragioni degli altri è molto saggio. Anche se non è sempre facile, ti è capitato di guardare le cose da una prospettiva diversa da quella consueta?
4. Un bastone di metallo col buco
Il lupo legge la realtà che lo circonda da lupo quale è. Lui degli umani sa ben poco perché conosce solo la bambina e pensa che tutto il mondo sia fatto a sua immagine. La nonna è quindi una bambina troppo vecchia e il cacciatore è una bambina con i baffi. Spesso giudichiamo con troppa fretta e leggerezza la realtà che invece è fatta di complessi intrecci. Hai mai frainteso una situazione e ti sei trovato male come capita al povero lupo?