Close

Il soldatino del Pim Pum Pà

illustrazioni di Michele Rocchetti
ISBN 9788896806845

Non disponibile

Descrizione

C’era una volta -e ora non c’è più- chi viaggiava in treno stipato come una sardina e chi stracomodo in prima classe. C’era una volta -e ora non c’è più- chi veniva di punto in bianco licenziato e non riusciva più a mantenere la famiglia. C’era una volta -e ora non c’è piùchi senza lavoro era costretto ad emigrare in terre lontane per cercare fortuna. C’era una volta -e ora non c’è più- chi usava le conquiste della scienza solo per arricchirsi e non per star tutti meglio. C’era una volta -e ora non c’è piùchi col potere tutto questo garantiva e con la forza manteneva. C’era una volta -e per fortuna qualche sua traccia ancor oggi si trovail soldatino del pim pum pà. Aveva, e ancora in testa ha, l’idea di raddrizzare i torti. Di rovesciare le ingiustizie. Un attualissimo racconto in versi di un grande maestro della letteratura per ragazzi accompagnato dalle immagini di un giovane talento dei nostri giorni.

Marzo 2014
Collana: poesia e racconti in versi
Area tematica: Grandi temi, Guerra e pace, Raccontare il presente
Età: dai 5 anni in su
Pagine: 36
Formato: 19 x 30
Premio: Finalista Premio Soligatto 2015|||:::White Ravens 2014|||:::Premio Libro per l'Ambiente 2015 coerenza grafica-testo|||:::Finalista Premio Cassa di Cento XI Concorso Illustratori|||
fileMaestri ribelli
2014-03-10-La Stampa.it
fileIl soldatino di Mario Lodi per ricordare il maestro dei bambini
2014-03-17-il salvagente
fileUn mondo alla rovescia
2014-03-20-il manifesto
fileIl boom delle favole per chi non sa leggere
2014-03-24-il messaggero
fileIl soldatino del pim pum pà
2014-04-03-Mamma moglie donna
fileIl sogno di libertà e giustizia del soldatino Pim Pum Pà
2014-04-01-Il tirreno
fileIl soldatino rivoluzionario del Maestro di Piadena
2014-04-17-Zazie news
fileScaffale basso
2014-04-10-Avvenire/Popotus
fileQuante storie
2014-04-21-Vogue bambini
fileIl soldatino che rovescia il re
2014-05-10-Il Fatto Quotidiano
fileMario Lodi o della luccicanza pedagogica
2014-08-07-librerie indipendenti ragazzi
fileIl "Soldatino del Pim pum pà" sparava metafore sociali
2014-09-16-Libero
fileIl soldatino del Pim Pum Pà
2014-09-24-LIBER
fileFesta del libro con lavoratori
2015-04-14-Il Resto del Carlino
Intro.
C’era una volta -e per fortuna qualche sua traccia ancor oggi si trova- il soldatino del pim pum pà. Aveva, e ancora in testa ha, l’idea di raddrizzare i torti.Di rovesciare le ingiustizie. Un attualissimo racconto in versi di un grande maestro della letteratura per ragazzi accompagnato dalle immagini di un giovane talento dei nostri giorni.
1. Un patto dobbiam fare
Il soldatino, portato via dalla sua casina, diventa soldato per volere del re. Impara a marciare e pure a sparare e ora è pronto per le malefatte punire. Ma il soldatino non crede che uccidere sia il metodo migliore, così si accorda con il suo fucile che si limita a rovesciare chi va contro la legge. Sai che in alcuni paesi esiste ancora la pena di morte per punire i reati più gravi? Cosa ne pensi tu?
2. Padron Belsoldo
Padron Belsoldo caccia di casa un papà di tre bambini perché non ha più i soldi dell'affitto, Padron Palanca licenzia papà Ciclamino perché nella fabbrica il suo lavoro lo fa ora una macchina. Sul treno c'è la prima classe e la seconda: Zio Gastone viaggia i comodo, tutti gli altri sono stretti come sardine. Nella società degli uomini ci sono grandi ingiustizie che nascono dalle diversità. Ne sai raccontare qualcuna che ti tocca particolarmente?
3. Un altro posto saprà trovare
Papà Ciclamino è stato licenziato, ma senza lavoro un uomo perde la sua dignità e non sa come dare da mangiare alla sua famiglia. Alla rabbia del soldatino nel sentire questo, il re risponde che l'unica soluzione è emigrare. Se il tuo papà dovesse emigrare per trovare lavoro pensi sarebbe contento? E tu? Conosci bambini che vivono sulla propria pelle questa situazione? Prova a chiedergli cosa significa vivere lontano dalla propria casa?
4. Viva viva la libertà
Il popolo libera il soldatino finito ingiustamente in prigione e, all'urlo di Viva viva la libertà, lo mette sul trono perché governi. Così egli proclama il suo programma di governo: il diritto al lavoro, alla casa, diritto all'essere tutti uguali. Che cosa ha a che fare tutto questo con la libertà? Provate a discutere in classe sul significato della parola libertà.
5. Il popolo sarà la guardia mia
Quando il popolo decide di eleggere il soldatino come capo, lo fa perché in lui ha riconosciuto doti come l'onestà, il senso di giustizia, la solidarietà. Il soldatino, nel salire sul trono, però fa giuramento di non tradire la loro fiducia e chiede al popolo di vegliare sul suo governo. Questo principio dovrebbe essere alla base di ogni democrazia rappresentativa. Sai spiegare il perché e sai dire quali possono essere i sistemi che ha un popolo per essere governato saggiamente?
6. Io ti sto ad ascoltare
Questa storia in rima Mario Lodi la scrisse circa cinquant'anni fa, eppure è tristemente ancora molto attuale. Mario Lodi, che di mestiere faceva il maestro, è stato molto bravo nell'aver raccontato alcuni grandi temi dell'umanità: qui la lotta contro l'ingiustizia sociale, e il desiderio dell'uomo di dominare sugli altri. I maestri sono persone molto importanti nella vita dei bambini. Cosa hai imparato di importante dai tuoi maestri?