Close

Il Grande Alfredo

di Spider
ISBN 9788889025956

15,00 14,25

Descrizione

“Il Grande Alfredo è un genio. Il Grande Alfredo è unico. Il Grande Alfredo è il più grande clown del mondo.” Il Grande Alfredo misura il suo successo dai sorrisi che riesce a strappare e dai decibel delle risate. Ed è sempre un frastuono assordante sotto il tendone del circo. Più che mai felice di far felice, è adorato dal pubblico di tutto il mondo. Poi l’incidente, gravissimo. Costretto nel letto di un ospedale, non perde né il buonumore né l’immaginazione. E continua a inventare nuovi numeri e nuovi sketch… Si può forse guarir dal ridere? Dall’acrobatica matita di Spider, l’incredibile storia di un clown dottore. Geniale scienziato della risata, nessuno meglio di lui sa che per vincere la malattia niente è meglio dell’allegria!

Ottobre 2010
Collana: albi
Area tematica: Grandi temi, Ridere e sorridere
Età: dai 4 anni in su
Pagine: 48
Formato: 21 x 28
Publicato In: lingua francese
Premio: Primo classificato al Premio Città di Bella 2011|||
fileColpa di Alfredo
2010-10-25-Spari d'inchiostro
fileAltre piccole storie
2010-11-06-d la repubblica delle donne
fileScaffale basso
2010-11-13-Avvenire (Popotus)
fileIl Grande Alfredo - Spider
2010-11-15-La scatola del tè
fileIl clown di Spider amico dei bambini
2010-12-12-Famiglia Cristiana
fileStorie straordinarie, illustrazioni di gran gusto conquistano subito i digital kids
2011-01-03-Insieme
fileMolti, dalle risate, piansero
2010-12-04-Atlantidezine.it
fileIl Grande Alfredo
2011-02-02-Le letture di Biblioragazzi
fileSpider - Il grande Alfredo
2011-03-01-Internazionale
fileIl grande Alfredo
2011-04-21-Editoria ragazzi
fileArtisti "in" grafica: grandi Alfredi, e mondi matti. Spider e Atak: per i nostri piccini altro che Disney!?!
2011-06-06-espoarte
fileLa Piste aux Étoiles
2012-12-07-Page
fileIl Grande Alfredo
2016-09-15-Lucia Berdini
Intro
Spiritoso dottore dello spirito, campione della grinta, innamorato della vita: quando la propria felicità include quella degli altri.
1. Lavoro e passione
Il Grande Alfredo adora il suo lavoro. È un clown appassionato: si aggiorna, inventa cose nuove, sperimenta, ricerca. Cosa ti appassiona? Quale lavoro ti piacerebbe fare da grande? Credi sia irrealizzabile?
2. I panni degli altri
Il Grande Alfredo vive l’esperienza nuova di osservare il mondo dalla sedia a rotelle. Scale, strade, armadi diventano ostacoli da superare o mete ardite da raggiungere. A tutti è capitato di trascorrere poche o molte giornate con la gamba ingessata o con la benda all’occhio o costretti a casa per una bufera di neve o per la varicella: cosa è cambiato nella nostra quotidianità? A cosa diamo valore in quei giorni? Cos’è il punto di vista?
3. Il mondo dalla sedia a rotelle
Se la tua storia somiglia a quella del Grande Alfredo, quali sono le difficoltà che affronti ogni giorno? Quando ti senti diverso? E quando speciale? Hai scoperto il tuo asso nella manica? Sei sicuro/a che ‘gli altri’ abbiano scoperto il proprio?
4. Guarire dalla tristezza
Dopo aver combattuto con tutte le sue forze, all’ennesima sventura anche il Grande Alfredo cede allo sconforto: ma qual è questa sventura che Alfredo “non poteva proprio sopportare”? Grazie ai suoi amici, cui ha il coraggio e l’umiltà di chiedere aiuto, riprende l’uso del proprio corpo e si riappropria di sé. Più che dalla malattia del corpo, è infatti guarito dalla malattia dell’anima, da quella tristezza perenne che colpisce molti di noi e che ha il potere di annientare la voglia di fare, di emozionarsi, di vivere anche quando si hanno gli arti in funzione e tutte le rotelle a posto. Quante tristezze conosci? Esiste una tristezza dolce? Come combatti quella più nera? Cosa rende tristi?
5. Allegria in comune
Il Grande Alfredo è irrefrenabile: non può starsene proprio a ridere per conto suo, desidera che anche gli altri ridano, e stiano meglio. Credi che l’allegria sia contagiosa? Hai un comico preferito, un film divertente, o conosci un gioco dalla risata assicurata?
6. Un circo pop-vintage
Spider illustra la storia di Alfredo con forme semplici dai colori piatti: ricopiamo le immagini che più ci piacciono, suddividiamone le forme, ritagliamole su cartoncini colorati e incolliamole su sagome rigide. Fissiamo ad ognuna sul retro un bastoncino per spiedini e costruiamo il nostro circo, con tanto di acrobati, clown, spettatori e animali esotici. La base sarà un bel massello di polistirolo compatto, su cui infilzare i personaggi e montare il tendone. Basteranno le puntine da disegno per fissare le stoffe uso tendone e parallelepipedi di polistirolo per le gradinate del pubblico.