Close

I burloni

traduzione di Rosa Chefiuta & Co
ISBN 9788899064747

15,00 14,25

Descrizione

Attenti a quel che sembra e poi non è! In una giungla colorata, un po’ espressionista e un po’ fauve, tra sassi e tronchi altissimi, tra frutti succulenti o nelle acque di un fresco laghetto si trovano i burloni: scimmie affamate, rinoceronti intraprendenti, fenicotteri assetati e serpenti sibilanti, un elefante e un pavone occhieggiante. Di ognuno di loro s’intravede solo un dettaglio e, come per incanto, un corno sembra un becco, un orecchio pare un’ala, in una festa di macchie di colore, allo sguardo di chi legge. L’illusione dura poco: sotto l’aletta appare l’animale vero. Una versione contemporanea e piena di colore del capolavoro di Maria Enrica Agostinelli, “Sembra questo, sembra quello”. Un libro per i piccolissimi che amano le tinte forti, le sorprese e le parole in rima: a ogni giro di pagina ne troveranno a bizzeffe.

Aprile 2018
Collana: albi
Area tematica: Ridere e sorridere
EtĂ : dai 3 anni in su
Pagine: 48
Formato: 20 x 23
fileBookids - Nascondino nella foresta
2018-04-27-Leggo
fileScaffale basso. Anche nella giungla si gioca a nascondino
2018-05-02-Avvenire
fileLe apparenze..ingannano!
2018-08-01-Liber
Intro.
In una foresta piena di colori gli animali giocano a nascondino. Ma non si accorgono che rimane in vista sempre un piccolo dettaglio del loro corpo. Girando le pagine accetti di giocare con loro per indovinare chi c'è su quell'albero, o dietro quel cespuglio.
1. Nella foresta delle emozioni.
La prima cosa che colpisce il lettore è il colore, anzi i colori, di questa foresta: sassi gialli, cespugli rossi, chiome blu. Ai primi del Novecento un importante gruppo di pittori tedeschi cominciò a dipingere usando i colori come espressione della loro emotività. Il loro gruppo trovò un nome bellissimo per definirsi: il cavaliere azzurro. Nei loro quadri ci sono mucche gialle, volpi viola, e cavalli blu. Prova a disegnare te stesso in una foresta e prova a colorare usando come guida il tuo stato d'animo.
2. Sembra questo...
Sembra quello..è il titolo di un bel libro di tanti anni fa che ha scritto Maria Enrica Agostinelli. Anche in Sembra questo sembra quello si gioca sulle forme degli oggetti, delle persone e degli animali, o meglio sui loro dettagli. E' molto divertente giocare con l'immaginazione per riuscire a cogliere negli oggetti che ci circondano dettagli che potrebbero assomigliare a qualche altra cosa. Prendi 5 oggetti di uso comune e guarda con attenzione i dettagli. Prova a vedere se in loro 'vedi' anche altro. Il manico di una tazzina non potrebbe essere un orecchio?
3. Tra le trame del fogliame.
Un altro particolare bello di questo libro è che è scritto in rima. La filastrocca è un modo molto piacevole di raccontare perché armonico e musicale, infatti si diffonde principalmente nelle scuole per insegnare ai bambini. In questo modo è anche molto più facile ricordare a memoria il testo. Perché in classe non vi dividete e imparate a memoria una pagina ciascuno e poi lo 'recitate' tutti insieme?
4. Far bisboccia.
Gli animali che abitano questo libro sono doppiamente burloni, perché fanno vedere di sé solo un particolare che però assomiglia a dettagli del corpo di altri animali. Il corno di un rinoceronte sembra il becco di un tucano, le zampe di un fenicottero sembrano quelle di un ragno. Quando qualcuno organizza una burla, ovvero uno scherzo benevolo, che ti riguarda che tipo di reazione hai? E tu ne hai mai fatte?