Close

Bruno N. E.

Il bambino che impar

illustrazioni di Ofra Amit
ISBN 9788899064259

11,50 10,93

Descrizione

Un bambino, ebreo. La grossa testa lo rende incerto e impacciato nei movimenti, il carattere è schivo e introverso. Curioso e attento a ogni cosa che lo circonda, è affascinato dalle eccentriche stravaganze del padre, dalle sue stupefacenti metamorfosi. Lo perderà anzitempo, ma, non volendosene separare del tutto, farà rivivere nei suoi disegni e nei suo scritti la straordinaria capacità paterna di riconoscersi e identificarsi in ogni oggetto, in ogni animale, in ogni persona. Fino a una giornata d’autunno del 1942, quando un ufficiale nazista lo ucciderà per strada, nel ghetto di Drohobycz, una piccola città della Galizia Orientale. Attraverso la scrittura commovente ed essenziale di Nadia Terranova e le suggestive immagini di Ofra Amit, un libro che ci conduce nel mondo fantastico di uno dei più grandi scrittori polacchi, Bruno Schulz, autore di “Le botteghe color cannella”.

Gennaio 2016
Collana: albi
Area tematica: Guerra e pace, La difficoltà di crescere, Memoria, Raccontare la diversità, Storie visionarie e dell'assurdo
Età: dai 10 anni in su
Pagine: 40
Formato: 21 x 30,5
fileMaturare verso l’infanzia
2012-01-09-AtlantideZine
fileBruno, il bambino che imparò a volare, da lunedì in libreria
2012-01-08-Books Blog
fileBruno Schulz, la memoria torna bambina
2012-01-04-L'Osservatore romano
fileBruno nella memoria
2012-01-09-Principi e Princìpi
fileIl bambino che imparò a volare
2012-01-11-Progetto Wonderland
fileBruno, il bambino che imparò a volare
2012-01-12-Libri e bit
fileBruno – il bambino che imparò a volare
2011-12-23-Conchiglie
fileOmaggio a Bruno Schulz in immagini e parole
2012-01-11-La Repubblica
fileBruno Schulz
2012-01-16-Vogue.it
fileUn libro illustrato per bambini ne ripercorre la vita
2012-01-16-Corriere Nazionale.it
fileNadia che imparò a volare
2012-01-14-Minimondi.com
fileBruno. Il bambino che imparò a volare”.
2012-01-16-Prisma news
fileUn libro e una mostra su Bruno Schulz, il visionario
2012-01-15-Il messaggero
fileIl bambino e il suo papà
2012-01-18-Lettura candita
fileBruno Schulz, una diversa opportunità
2012-01-19-L'Indro
fileOfra Amit illustra e Nadia Terranova racconta la storia di Bruno Schulz, il bambino che imparò a volare
2012-01-17-Fools Journal
fileEditoria: a 70 dalla morte Shulz rivive in ‘Bruno’
2012-01-18-Asca
fileRicordare Bruno Schulz con un libro illustrato.
2012-01-19-La Sesia online
fileBruno il bambino che imparò a volare di Nadia Terranova e Ofra Amit
2012-01-20-Wuz.it
fileNadia Terranova – Ofra Amit, Bruno il bambino che imparò a volare,
2012-01-16-Pino Boero. com
fileL'Aquila: per ricordare l'olocausto un libro in memoria di Bruno Schulz
2012-01-23-Abruzzo web
fileIl bambino Bruno, parole e immagini per raccontare diversità e fantasia
2012-01-17-Repubblica.it
fileBruno, il bambino che imparò a volare, di Nadia Terranova e Ofra Amit
2012-01-22-Vento nuovo
fileHetty come Anna, la Shoah dei piccoli
2012-01-22-Corriere della sera
fileStoria di Bruno Schulz, un bambino che volò oltre l'orrore
2012-01-24-Il mattino
fileSchulz: il volo del bambino che sapeva disegnare
2012-01-24-Avvenire
fileBruno, il bambino che imparò a volare
2012-01-24-Alice nel paese dei bambini
fileHetty Verolme, Bruno Schulz: la giornata della memoria raccontata ai ragazzi
2012-01-26-Panorama.it
fileNiente. Nulla. Il vuoto.
2012-01-25-Zazie News
fileCosì anche Israele supera il trauma privato e inizia a raccontare la Shoah
2012-01-27-Il Sole 24ore.it
fileIn memoria di Bruno Schulz, il bambino che imparò a volare.
2012-01-27-Gavroche
fileBruno Schulz per il Giorno della Memoria
2012-01-27-Vanity Blog
fileBruno Schulz, un'infanzia magica e molto indaffarata
2012-01-27-Il manifesto
fileStoria di Bruno che amava anche le mosche
2012-01-27-Famiglia cristiana
fileBruno, il bambino che imparò a volare di Terranova e Amit
2012-01-27-Strill.it
fileShoà, leggere per ricordare
2012-01-31-Oggi
fileHit book di Chi
2012-01-31-Chi
fileI libri non dimenticano la tragica storia della Shoah
2012-01-24-la Provincia di Como
fileBruno, il bambino che imparò a volare
2012-01-26-il tirreno
fileBruno, il bambino che imparò a volare
2012-01-30-Inside Art
fileLibri per ragazzi: Bruno, il bambino che imparò a volare!
2012-01-30-Focus Junior
fileBruno Schulz, il bambino che sapeva volare
2012-01-18-Befan
fileBruno. Il bambino che imparò a volare
2012-02-02-Magic Bus
fileMaturare fino all'infanzia
2012-02-03-Left
fileLo scaffale dei piccoli
2012-02-05-la Repubblica
fileStoria di Bruno, dalla testa grossa e dal volo lieve
2012-02-03-Memo Grandi Magazzini Culturali
fileIl baule dei disegni
2012-02-05-la Repubblica Palermo
fileArti visive. Intervista con Ofra Amit-Interview with Ofra Amit
2012-02-20-La Biblioteca di Israele
fileMorbillo intervista Nadia Terranova
2012-02-29-Progetto Wonderland
fileLe interviste dei Serpenti: Nadia Terranova
2012-02-29-Via dei Serpenti
fileNadia Terranova – Bruno, il bambino che imparò a volare
2012-02-28-Via dei Serpenti
fileBruno, il bambino che imparò a volare
2012-03-06-Sul palco
fileInterviste con uomini impossibili – Nadia Terranova
2012-03-16-Asterischi
fileBruno
2012-03-04-Mucchio
fileBruno
2012-04-16-Il mangialibri
fileRicordando Bruno Shulz. Nadia Terranova presenta a Messina “Bruno”
2012-04-17-Tempo Stretto
fileBruno, il bambino che imparò a volare
2012-01-27-Word press
fileNadia Terranova, Ofra Amit – Bruno. Il bambino che imparò a volare
2012-04-03-Frailibri
fileFlying pages
2012-04-24-Fashiontrend
fileIl bambino volante con la testa grossa
2012-04-28-la Sicilia
filePremio Napoli, finalisti e nuove sezioni
2012-06-19-Il mattino
filePremio Napoli, ecco i magnifici dodici
2012-06-19-Corriere del Mezzogiorno
fileIl genio nascosto nei difetti: vite da leggere
2016-12-17-Il Corriere della sera - La lettura
filePremio Napoli
2012-09-19-La Repubblica - Napoli
fileSfogliando fra terra nuova, ami?
2012-03-18-Il bla bla della sera
fileCanto per Schulz
2012-11-07-IL (del sole 24 ore)
fileLe colombe di Latronico spiccano il volo per la narrativa
2012-12-13-Il mattino
fileEcco i vincitori del Premio Napoli 2012
2012-12-13-L'Unità
fileI vincitori del "Napoli" dalla narrativa ai saggi
2012-12-14-Il Corriere della Sera
fileNovità per il Premio Napoli
2012-12-19-Andersen
fileLe novità del Premio Napoli che festeggia 50 anni
2012-11-01-Leggere Tutti
fileAppuntamenti
2013-01-21-Il Messaggero
fileIncontri
2013-01-20-Il Tempo
fileIl bambino che imparò a volare
2013-01-23-Il Corriere della Sera Roma
fileIl bambino che imparò a volare
2013-01-23-la Repubblica Roma
fileIl bambino che imparò a volare
2013-01-23-Il Messaggero
fileSpeciale Giornata della Memoria
2013-01-25-Book Avenue
file? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ?
2013-02-27-BECTHNK
fileScrivere è trovare un senso a cose che non hanno senso. “Bruno il bambino che imparò a volare”
2013-04-25-Stella d'Occidente
fileChiacchierando insieme a Nuccia... con Nadia Terranova
2013-05-21-libri.tempoxme.it
file?????????? ?????
2013-07-23-Litakcent.com
fileNadia Terranova e Ofra Amit, un incontro a due voci
2014-02-24-Artincontro
file"Bruno - il bambino che imparò a volare" di Terranova N./Amit O.
2014-03-11-Il mostro sul comodino
fileNadia Terranova – Ofra Amit: “Bruno, il bambino che imparò a volare”
2015-05-20-Ingresso Libero
fileBruno. Il bambino che imparò a volare di Nadia Terranova e Ofra Amit
2015-06-12-Little Miss Book
fileL'incredibile viaggio dei bambini salvati
2016-01-24-La Lettura- Il corriere della sera
fileBruno. Il bambino che imparò a volare di Nadia Terranova e Ofra Amit
0000-00-00-Interno storie
fileNadia Terranova racconta la storia di Bruno Schulz
2016-04-20-Il Contemporaneo
fileBruno di Nadia Terranova e Ofra Amit
2018-01-23-Figli moderni
fileBruno. Il bambino che imparò a volare
2018-01-20-Sulle strade dei libri
fileInseguendo due comete verdi
2019-06-15-La Stampa - Tuttolibri
Intro
Bruno Schulz, bambino dalla grande testa e dalla grande fantasia alle prese con un papà davvero speciale, capace di sparire, trasformandosi in mille cose diverse. L'infanzia immaginata e immaginifica del grande scrittore e disegnatore polacco.
1. Sei grande, papà!
Agli occhi di Bruno, il papà Jakob è davvero un personaggio mitico e magico: capace di compiere grandi gesta, di sparire o di assumere sembianze impensate. Bruno è piccolo, ma vorrebbe tanto un giorno arrivare ad imitarlo. Nel frattempo, lo guarda ammirato. In che cosa trovi speciale il tuo papà? Qual è la cosa che lui sa fare meglio di tutti e che tu vorresti imparare da lui?
2. Il pompiere sul lenzuolo magico
Bruno è bravo a immaginare. Ogni volta che il suo papà sparisce, lui è capace di inventarsi per Jakob trasformazioni continue: un ragno, un rapace, un pompiere su un lenzuolo magico. E' il suo sistema infallibile per superare le avversità della realtà. Saper immaginare, lavorare con la fantasia può essere, oltre che uno svago per la mente, utile nella vita di tutti i giorni? Quali sono, secondo te, i mestieri che con l'immaginazione hanno tanto a che fare?
3. Una matita per raccontare
Quando Jakob scompare per l'ultima volta, Bruno deve fare i conti con il dolore e la malinconia. Trova in una matita l'aiuto a superare il vuoto che lo ha circondato: comincia a scrivere e a disegnare. Racconti mai per iscritto o attraverso un disegno qualcosa che a parole non sei capace di dire? Per te è più facile scrivere o disegnare per esprimere un sentimento o un'emozione?
4. Diversità fa rima con opportunità
Bruno è un bambino timido, forse un po' goffo, di certo con un grande testone su un corpo esile. Si sente diverso e anche gli altri così lo vedono. Ma Bruno impara ad accettare questa diversità e la trasforma in una opportunità. Lui conosce le parole giuste per insegnare anche agli altri che nella differenza c'è un valore. Ti sei mai sentito diverso dagli altri? Quando ti senti escluso, non accettato che cosa pensi di fare?
5. Un baule di memorie
Nadia Terranova racconta la tragica storia di Bruno Schulz attraverso un'immagine che lei ha dell'infanzia di questo straordinario scrittore ebreo polacco, ucciso per strada da un ufficiale nazista. Un'immagine costruita sui suoi romanzi e sui suoi disegni. Nel libro, Ofra Amit disegna una bambina mentre apre un baule pieno di disegni di Schulz: un baule pieno di memorie. E se quella bambina fosse Nadia Terranova? Così come Bruno, anche lei ha affidato alla penna una storia perché Bruno Schulz, e con lui tutti quelli che morirono nell'Olocausto, non vengano mai dimenticati. Prova a cercare una foto significativa per te e a ricostruirne la storia. Prova a fare la stessa esperienza con una foto dei tuoi genitori e una dei tuoi nonni.