Close

Alla ricerca del pezzo perduto

traduzione di Damiano Abeni
ISBN 9788896806647

19,00 18,05

Descrizione

Su una linea nera che attraversa la pagina appoggia lui, un cerchio cui manca uno spicchio. È in cerca del suo pezzo mancante che lo renderebbe perfetto. Rotolando e cantando, con il sole o la pioggia, costretto alla lentezza dalla sua imperfezione parla con i vermi, gioca con gli scarafaggi, annusa i fiori e canta. Dopo paludi e giungle, montagne e oceani finalmente troverà ciò che gli mancava. Peccato che l’incastro perfetto non gli lasciasse più il tempo per parlare, annusare o cantare…

Settembre 2013
Collana: albi
Area tematica: Da un altro punto di vista, Grandi temi, Raccontare la diversità, Ridere e sorridere
Età: dai 4 anni in su
Pagine: 108
Formato: 17x22,5
fileLa rotonda perfezione della felicità sta nel ricercarla
2013-09-20-AtlantideKids
fileIllustrati per tutti
2013-09-20-lettura candita
fileLo spicchio mancante
2013-09-27-Leggo
fileAlla ricerca del pezzo perduto
2013-10-07-Buoneletture
fileAlla ricerca del pezzo perduto
2013-10-07-Luukmagazine
fileAlla ricerca del pezzo perduto
2013-10-18-Libri e marmellata
fileAlla ricerca del pezzo perduto
2013-12-06-Mamma moglie donna
fileALLA RICERCA DELLA FELICITÀ... O ELOGIO DELL'IMPERFEZIONE
2014-01-10-seroxcult
fileAlla ricerca del pezzo perduto
2014-02-17-Mangialibri
fileAlla ricerca del pezzo perduto
2014-02-17-liberweb
fileAlla ricerca del pezzo perduto
2014-04-01-Il folletto
Intro.
Un tondo 'imperfetto' è in cerca del suo spicchio mancante. Rotola nel sole e con la pioggia, in alto e in basso, in acqua e nella neve, convinto che la felicità sia in quel pezzo che lo completerebbe. Trovato lo spicchio che combacia, il tondo capirà che le cose vanno altrimenti. Nella vita essere incompleti, imperfetti è forse una condizione ideale, quella che ci permette di essere noi stessi, del tutto, nonostante tutto.
1. Cercare è il sale della vita
Per più della metà del libro il nostro tondo 'imperfetto' è in cerca. Cercare lo porta a vedere e conoscere il mondo, ad avere amici, a mettersi alla prova, a vivere mille avventure diverse. Il desiderio di qualcosa mette in movimento cuore e testa. Ed è strano a dirsi, ma l'uomo passa la vita a cercare, ad aspirare a qualcosa, a sognare. Realizzato un sogno, siamo subito pronti a ripartire. Tu quanti sogni hai nel tuo cassetto?
2 . Perfetto imperfetto
Avere un pezzo mancante lo rende infelice. Eppure tutto quello che fa lo fa cantando, con il sorriso sulla bocca...Essere perfetti, completi, nel suo caso essere tondo tondo, non è sempre (o forse non è mai) condizione di grande felicità. La felicità sta piuttosto nel sapersi accettare per quello che si è veramente. Conoscere i propri limiti, i propri 'difetti' ci rende più aperti e tranquilli verso il mondo. In classe con la maestra provate tutti insieme a elencare i vostri limiti e provate a dirli ad alta voce...vedrete che tutto sarà più facile, dopo.
3. Un foglio e una matita
Silverstein è maestro nel disegno lineare e quasi sempre solo in bianco e nero. Di solito, il colore delle cose arriva dalle parole (poche anche quelle) che accompagnano i disegni. La sua matita corre veloce e sicura sulla pagina bianca e gira e rigira per creare piccoli segni. Per disegnare la montagna basta una linea che attraversa in obliquo il foglio... Giocate in classe a disegnare con la sola matita oggetti, animali, luoghi solo attraverso le linee principali del loro profilo. Vi divertirete un mondo!