Ci chiamavano le mosche

Ci chiamavano le mosche

di Davide Calì 

illustrazioni di Maurizio A. C. Quarello 

traduzione di Paolo Cesari 

 

  

collana: albi
 

area tematica: Grandi avventure, La difficoltà di crescere, Raccontare il presente 

 

dicembre 2020 

dai 6 anni in su, pagine 44, cm. 20 x 30 

isbn 9788832070446, € 16,00 

Acquista (sconto 5%)

Una voce di bambina che racconta. Li chiamano le mosche, ma i loro veri nomi sono ben più belli: insieme formano una piccola banda di ragazzini e ragazzine che si muove sullo sfondo di un pianeta semidistrutto, dopo l’avvento del Lampo Blu. Ad abitarlo solo gente bizzarra. L’obiettivo che le mosche condividono è quello di sopravvivere con il piccolo commercio di oggetti che ogni giorno trovano, ronzando sull’Ararat, la loro montagna di rifiuti. Ogni reperto che emerge diventa merce di scambio per avere del cibo: prima ai maschi e poi alle femmine, se avanza. Oppressi dal potere dei più grandi, questi bambini passano di mano in mano e da mercante a mercante per vendere al giusto prezzo lo strano oggetto che Poubelle ha portato in superficie. Quale sarà il segreto che si nasconde dietro quel misterioso oggetto?