Quel che conta

Quel che conta

di Ruth Vilar 

illustrazioni di Arnal Ballester 

traduzione di Rosa Chefiuta & Co 

 

pubblicato anche in lingua spagnola 

collana: albi
 

area tematica: Ridere e sorridere, Storie visionarie e dell'assurdo 

 

febbraio 2011 

dai 6 anni in su, pagine 32, cm. 29 x 24 

isbn 9788896806098, € 15,00 

Acquista (sconto 15%)

Un postino innamorato dei numeri. Conta i campanelli che suona, le cassette della posta, le lettere che consegna, il numero dei francobolli... Tutti lo chiamano “Quelcheconta”. È un tipo estroso e stravagante. Orologio, calendario, contratto di lavoro sono per lui cose assolutamente secondarie. Prima di tutto viene l’aritmetica! L’ordinata, sicura e rassicurante sequenza dei numeri. Su di lei puoi fare conto, all’infinito e per sempre. In salita come in discesa. Ma -consegnate ventidue lettere di sfratto a ventuno famiglie rassegnate dopo i venti inutili ricorsi alla giustizia, e vista la trepidante attesa nella quale diciannove ragazze di diciotto anni si consumano aspettando le diciassette lettere dei loro sedici innamorati- si accorge che i conti non sempre tornano. E così, riflettendo anche sul suo soprannome, si convice che, imparato a contare, bisogna imparare anche quel che conta. Così, quando tre stupende principesse gli propongono di esaudire due dei suoi desideri, si accontenta di uno solamente: un mondo felice.