Agostino Iacurci

Nato a Foggia nel 1986, illustratore, incisore, muralista, pittore e scenografo, il giovane Agostino confessa di amare l’idea dell’artista come “l’artefice in possesso di conoscenze che gli permettano di affrontare con lucidità e onestà una vasta gamma di problemi”. Dal 2009 collabora con l'associazione Walls in nome di un’arte pubblica da diffondere per le strade e in città: ne restano a memoria gli sgargianti murales eseguiti per l'Università Roma 3 e per l'Asl Prenestina. I suoi uccelli bianchi hanno incontrato dromedari ed elefanti sulle pareti di una scuola elementare algerina, mentre alberi ingioiellati di colorate foglie e morbidi cactus sono cresciuti sulle mura di cinta del carcere di Rebibbia. Dal 2010 è assistente alle tesi di laurea in Illustrazione e Animazione Multimediale all’Istituto Europeo di Design di Roma, città in cui vive e lavora. Nel catalogo di orecchio acerbo "La zampa dell'ombrello" di Alice Umana (2011). 

Nel nostro catalogo:

La zampa dell'ombrello