Nicoz (Balboa), nasce a Roma nel 1979. Si diploma all’Istituto Europeo di Design e nel 1996 inizia ad autoprodursi con la fanzine “Catholic Girls” e prosegue con nuove produzioni come "CaccaPiscia" e minicomics come "Cuoricini", "Pochi intimi", "Axe Rouge", "Maison", "Adesivi", "Nicoz’s Girls". Nel 2005 pubblica l’albetto monografico "Nicozrama" per il Centro Fumetto Andrea Pazienza. Ha partecipato a molte mostre collettive, tra cui "Don’t say motherfucker, motherfucker" alla  MFGallery di New York, "Knock your socks off" alla Head Quarters Gallery di Montreal, e al Dirty Show di Detroit; ha all’attivo anche due mostre personali a presso la Toast Gallery e la Tribal Act Gallery di Parigi. Pubblica su “Lolabrigida”, “Schizzo immagini”, per cui realizza la copertina del numero 9, “Stripburger” (Slovenia) e su “XL” di Repubblica. Realizza inoltre illustrazioni per “RockStar” e “Il Cuore”. Ha realizzato un cartone animato di 2 minuti per il film "Les religions sauvages" con gli editori-serigrafi marsigliesi “Le dernier Cri”. Dal 2001 vive e lavora in Francia, a La Rochelle dove gestisce la True Hate Art gallery, una piccola galleria di pittura.