Elio Pecora

Elio Pecora è nato a Sant'Arsenio (Sa) nel 1936. Vive a Roma. È autore di raccolte di poesia, romanzi, saggi critici, testi per il teatro. Fra i suoi numerosi libri ricordiamo: “La scrittura immaginata” (Guida, 2009), “Queste voci queste stanze” (Empirla, 2008), "La chiave di vetro" (Cappelli 1970); "Interludio" (Empiria 1987 e 1990); "Dedíche e bagatelle" (Rossi & Spera 1990); "Poesie 1975-1995" (Empiria 1997 e 1998); "Per altre misure" (S.Marco dei Giustiniani, 2001); "Estate" (Bompiani 1981); "Sandro Penna, una biografia" (Frassinelli 1984 e 1990); "La ragazza con il vestito di legno" (Frassinelli 1992). Come critico letterario ha collaborato ai programmi 2 e 3 della Rai e ai principali quotidiani e riviste italiane. Ha curato e cura laboratori di scrittura di prosa e di poesia in numerose scuole di vario ordine e grado a Roma e in altre città. È il vincitore della 34esima edizione del Mondello, uno dei premi internazionali più prestigiosi. Istituito nel 1975 in Italia, è stato assegnato ad autori italiani di grande rilievo come Mario Luzi, Attilio Bertolucci e Andrea Zanzotto, ma anche ad autori che poi sono stati insigniti del Premio Nobel per la letteratura come Gunter Grass, José Saramago, Séamus Heaney, e Doris Lessing. Nel catalogo di orecchio acerbo: "L'albergo delle fiabe e altri versi" illustrato da Luci Gutiérrez (2007) premiato con la menzione al Bologna Ragazzi Award del 2008, "Un cane in viaggio" illustrato da Beppe Giacobbe (2011) e "Firmino" illustrato da Mirjana Farkas (2014).