Heinrich Hoffmann

Nel Natale del 1844 Heinrich Hoffmann, psichiatra e scrittore di Francoforte, vuole regalare al suo primogenito Carl un libro illustrato, ma non trovando niente di adatto per un bambino di tre anni, decide di acquistare un quaderno sul quale creare lui stesso un bel libro, curandone ogni singola storia e i rispettivi disegni. La prima edizione, con solo sei storie in rima, vede la luce nel 1845 e l’autore la firma sotto pseudonimo. L’edizione del 1847 consta di tre grandi novità: è firmata da Heinrich Hoffmann, contiene dieci storie e, soprattutto, alla storia dedicata a Pierino Porcospino, a grande richiesta del pubblico dei piccoli lettori, viene dato l’onore di aprire il libro e di dargli il titolo. Per il suo humor nero, e per il gusto del rovesciamento, le storie in rima di Hoffmann non ebbero solo successo in Germania, ma anche nel resto di Europa e negli Stati Uniti, dove fu Mark Twain a pubblicarlo nel 1935. Tradotto in tutte le lingue del mondo, la versione in italiano è di Gaetano Negri. 

Nel nostro catalogo: