Alice Umana

Alice Umana è nata nel 1978 a Cuneo. Presto curiosa di ciò che nasconde la Bisalta alla vista, gironzola alla volta di enigmi e cartoline sconosciute. Affascinata dalla vita di strada, sperimenta per alcuni anni la libertà del non possedere altro che se stessa. Durante questo viaggio incontra, nei posti più disparati, alcune meraviglie: Foggia, ad esempio, le regala Agostino, che la fa innamorare inventando per lei una perfetta cucina di campagna disegnata su un muro. Oggi vive in una casa occupata, una chiesa sconsacrata tutta azzurra e d'oro. Quando proprio non può farne a meno, tiene scoppiettanti laboratori per le scuole con l'associazione Millepiedi. Alice ha scritto tre spettacoli (Il mistero di Fango Fungoso, Cecilia Squillafiabe, Strega Testaguasta) che ha poi messo in scena con la Compagnia delle Figlie di Buone Idee, sia per strada che all'interno di ‘normali’ teatri. Nel catalogo di orecchio acerbo "La zampa dell'ombrello" illustrato da Agostino Iacurci (2011). 

Nel nostro catalogo:

La zampa dell'ombrello