Magda Guidi nasce a Pesaro nel 1979. Si diploma all’Istituto Statale d’Arte – Scuola del Libro – di Urbino, nella sezione Cinema d’animazione, e frequenta successivamente il Biennio di perfezionamento in Cinema d’animazione, terminando gli studi nel 2000. Realizza quindi alcuni cortometraggi animati, selezionati in numerosi Festival italiani e internazionali: Sì, però (del 2000), 2° premio a L’Attimo Fuggente – Pesaro Film Festival 2000 e 2° premio a Videocinema di Pordenone 2001; Nuova identità (del 2003), videoclip per la band italiana “Tre allegri ragazzi morti”, premio della giuria a Videozoom di Tornaco (NO) 2003; Ecco, è ora (del 2004), gran premio Castelli Animati di Roma 2004. Nel 2005 collabora, con 50 secondi di animazione, alla realizzazione del cortometraggio Il nano più alto del mondo, diretto da Francesco Amato e prodotto dal Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. Nel 2009, insieme ad Andrea Petrucci e Sergio Gutierrez, disegna un video di animazione per lo spettacolo "L'ultima volta che vidi mio padre" di Chiara Guidi ( Socìetas Raffaello Sanzio).In collaborazione con Mara Cerri, ha realizzato il cortometraggio d'animazione "Via Curiel 8", tratto dall'omonimo libro, vincitore del Torino Film festival 2011 Sezione Corti. Nel catalogo di orecchio acerbo, oltre a "Via Curiel 8 (nuova edizione libro + Dvd, 2012), "Banchi di nebbia" (2010), catalogo dell'omonima mostra collettiva.