scegli un libro

La Cosa Più Importante
Intro.I bambini e le bambine osservano il mondo. Una mela, la pioggia, la neve, il vetro di un bicchiere, un cucchiaio, l'erba o una scarpa. E di ciascuna cosa che attira la loro attenzione sono subito in grado di farne una descrizione e di stabilire quale sia la caratteristica più importante. La pioggia è bagnata, il vetro è trasparente, la mela è rotonda e l'erba è verde. Un libro che aiuta a pensare: scritto e illustrato da due adulti che hanno saputo cogliere e restituire la sensibilità e la voce dei bambini e delle bambine.
1. A scuola dai bambiniMargaret Wise Brown ha sempre considerato la scrittura dei libri per bambini una cosa molto seria. Infatti ha sempre cercato di trovare le parole giuste per raccontare storie come avrebbe potuto farlo uno dei bambini o delle bambine di una bella scuola di New York dove lei andava quotidianamente per raccogliere spunti per i suoi nuovi libri e per ascoltare i loro discorsi, le loro idee. Sarebbe bello che talvolta il mondo che ci circonda potesse essere raccontato dai più piccoli. Prova a fare un gioco con un adulto: prendi tre oggetti che trovi in casa e fanne una breve descrizione (possibilmente scritta) e trova quale sia la cosa più importante di ciascuno e ora fai fare la stessa cosa, su quegli stessi oggetti, a un grande. Confrontate le due descrizioni e soprattutto verifica se le cose più importanti sono uguali. Usciranno cose divertenti!
2. Tu sei tuLa pagina finale di questo libro è tutta dedicata a te. Prova a descriverti, così come Margaret Wise Brown ha fatto con i cucchiai, o come ha fatto per il cielo o la neve e poi trova quale è la cosa più importante che ti rende speciale. Aggiungi anche un bell'autoritratto, come lo avrebbe fatto Leonard Weisgard, che è l'autore delle illustrazioni di questo libro.
3. Loro sono loroProva a fare la stessa cosa che ti ho suggerito poco fa, con i membri della tua famiglia. Prova a fare brevi descrizioni di genitori, nonni, fratelli o sorelle e poi chiedi a loro di descriversi. Sarà divertente vedere come ciascuno vede se stesso e come invece lo vedi tu. Se hai modo, fai una bella galleria di ritratti di tutti quelli con cui ha giocato! Questo gioco lo puoi fare anche con i tuoi compagni di classe, magari lavorando a coppie.
4. Dal vero Le illustrazioni di questo libro sono davvero molto belle e illustrano come se fossero "vere" le mele, i cucchiai, i grilli. Un importante designer americano sostiene che disegnare è un po' come pensare e capire. Hai mai provato a fare un disegno dal vero? Proprio come hanno fatto spesso i grandi artisti che, per esempio, hanno dipinto la frutta così bene da sembrare così vera da far venire la voglia di afferrarla e darle un morso. Prendi una mela, tagliala a metà con un coltello e poi disegnala e poi colorala a matita. Vedrai che scoprirai un sacco di cose che fino a oggi non avevi notato della mela. Disegnare una mela per pensare e capire come è una mela.
5. I cinque sensiI bambini e le bambine molto più degli adulti "sperimentano" il mondo con tutti e cinque i sensi: suono, odore, sapore, consistenza e forma. Margaret Wise Brown infatti dell'erba dice che è verde (vista) che è morbida (tatto) che ha un dolce profumo erboso (odorato). A te dire che suono ha l'erba (udito) e che sapore (gusto). Mi raccomando assaggia un filo d'erba solo poco poco... Prendi una scarpa e dimmi che odore ha e che suono fa. Margaret Wise Brown ti ha già detto che è calda (tatto) e che ci metti i piedi dentro (vista). Questo gioco lo puoi fare per ogni pagina del libro.
Stampa Stampa