Close
Inga Moore

Inga Moore

Da piccola, voleva diventare veterinaria. Da grande, invece, questa passione per gli animali l’ha portata a disegnarne moltissimi e bellissimi sulle pagine dei suoi libri per bambini. Nata nel Sussex nel 1945 e poi trasferitasi con la famiglia in Australia ad Adelaide dove ha studiato e fatto i lavori più disparati, Inga Moore decide di diventare autrice e illustratrice di libri, dopo aver ammirato l’arte di Raymond Briggs nel libro “Babbo Natale” del 1973. Il suo primo libro, “Aktil’s Big Swim”, è del 1980. L’anno successivo segna il suo ritorno in Inghilterra, dove la sua attività creativa trae ancora maggiore ispirazione, facendola diventare una delle più significative interpreti della tradizione di Beatrix Potter e Leonard Leslie Brook. Indimenticabili le sue ambientazioni e i suoi acquerelli per alcuni grandi classici di Oscar Wilde, Kenneth Grahame o Frances Hodgson Burnett - “Il fantasma di Canterville” nel 1997; “Il vento nei salici” nel 1999; “Il drago recalcitrante” nel 2004; “Il giardino segreto” nel 2008. Contemporaneamente lavora anche come autrice a diversi libri, ma è con “I sei pranzi di Sid” (1990) che vince il prestigioso Nestlé Smarties Book Prize.