Close
Guy de-Maupassant

Guy de-Maupassant

Allievo e grande amico di Flaubert, Guy de Maupassant, che era nato nel castello di Miromesnil nel 1850 e che fu drammaturgo, poeta, romanziere e giornalista, cominciò a scrivere nel 1875. Lasciatosi alle spalle il Naturalismo, si dedicò spesso – nei romanzi, nelle opere teatrali, negli articoli ma soprattutto nel gran numero di meravigliose novelle – allo studio attento e spesso impietoso delle fragilità dell’animo umano, osservandone e descrivendone con minuziosa cura le debolezze. Con uno sguardo tra il divertito e il bonariamente spietato racconta il mondo borghese dell’Ottocento. Anche in questa novella, che fa parte della raccolta "Contes de la bécasse" (1883) ritornano alcuni dei temi a lui più cari: da un lato la mancanza di coraggio, certa pochezza del protagonista e dall’altro un "j’accuse", mascherato dietro la sottile ironia, nei confronti della guerra.