Quanta terra serve a un uomo?

Quanta terra serve a un uomo?

di Annelise Heurtier 

illustrazioni di Raphaël Urwiller 

traduzione di Paolo Cesari 

tratto da: Lev Tolstoj 

  

collana: albi
 

area tematica: Grandi temi 

 

aprile 2015 

dai 7 anni in su, pagine 36, cm. 31 x 18 

isbn 9788899064082, € 15,00 

Acquista (sconto 15%)

Pachòm, un contadino siberiano, vive sul suo fazzoletto di terra con la moglie e tre bambini. Non è ricco, ma alla famiglia non manca nulla. Tuttavia Pachòm è insoddisfatto, e pensa a quanto sarebbe “assolutamente felice” se avesse più terra. Ne acquista dell’altra, ma ancora non è contento. E così, saputo che nel paese dei nomadi Baškiri c’è terra fertile venduta per un pezzo di pane, decide di partire. Raggiunto il paese, il capo dei nomadi gli propone un accordo: tutta la terra di cui Pachòm riuscirà a percorrere il perimetro durante una giornata di cammino sarà sua per soli mille rubli. A un patto però: dovrà ritornare da lui entro il calar del sole, altrimenti perderà i suoi mille rubli. Sicuro di sé e altrettanto determinato il contadino accetta l’accordo, ma avidità e cupidigia gli saranno fatali… Definito da James Joyce "il più bel racconto mai scritto", una storia che trascina il lettore al ritmo incalzante dell’ambizione sempre più folle del protagonista.