BlexBolex

Bernard Granger nasce nel 1966 a Douai, la cittadina al confine nord tra la Francia e il Belgio che fu glorioso centro culturale delle Fiandre e che oggi vanta tra i suoi celebri carillonneur l’autore delle musiche del delizioso film "Bienvenue chez les ch'tis". Quando s’iscrisse all’École européenne supérieure de l'image di Angoulême convinto di fare il pittore, Bernard non immaginava certo che ne sarebbe uscito serigrafo. La magia delle forme stilizzate pregne di purissimo colore lo conquista per la vita. Ammiratore di Jooste Swarte, nei suoi disegni dichiara la passione per la cartellonistica dei films di Jacques Tati e per i gialli a fumetto degli anni ’50-’60. Nel 1992 inizia a pubblicare da sé i propri libri e intercetta così lo sguardo ammirato di alcune fra le più prestigiose case editrici francesi, con cui oggi collabora regolarmente. Trasferitosi in Germania, dirige un atelier alla School of Art and Design di Berlin-Wessensee e continua a sedurre un numero crescente di lettori. Nel 2009 il suo magnifico "Imagier des gens" vince il titolo di libro più bello del mondo, alla fiera del libro di Lipsia. Fra i suoi numerosi libri per ragazzi, ricordiamo: “Mon ami rond” e “Mon ami triangle” (Albin Michel, 2007), “Peindre” e “La Longue Vue” (Thierry Magnier, 2007), “De vert de rage à rose bonbon. Toutes les couleurs de notre langue” di Annie Mollard-Desfour e Bénédicte Rivière (Albin Michel, 2006), “L'oncle américain d'Achille Pellisson” di Didier Levy (Oskar jeunesse, 2006), “Les Petites malices de Nasreddine” di Jihad Darwiche (Albin Michel, 2005), “Bim de la jungle” (Thierry Magnier, 2004), “Petites et Grandes Fables de Sophios” di Michel Piquemal (Albin Michel, 2004), “L'Affaire Noël” di Gerard Moncomble (Nathan, 2003), “Rogaton Man: Les Souvenirs d'Elmir Grömek et de son chien Pikü” di Frau Mental (Seuil, 2001). E infine, il bellissimo “Die Flucht nach Abecederia” (Edition Büchergilde, 2007), stampato in serigrafia in edizione a tiratura limitata. Nel catalogo di orecchio acerbo: "Ballata" (2013), "Stagioni" (2010) e “Immaginario” (2008). 

Nel nostro catalogo:

Ballata

Stagioni

Immaginario