Sesyle Joslin

Sesyle Joslin ha al suo attivo moltissimi libri per bambini, e accanto al suo nome si sono avvicendati quelli dei più grandi maestri dell’illustrazione americana. Il libro che l’ha resa popolare “What Do You Say, Dear?” –scritto nel 1958 sulla scia di alcuni giochi che lei stessa faceva con le sue tre figlie per insegnar loro le buone maniere e illustrato da Maurice Sendak– è stato premiato con la Caldecott Medal. Poi altri libri sul galateo, affiancati dalla serie dedicata a al Piccolo Elefante (Baby Elephant) nella quale, con uno sguardo pieno di tenerezza, esplora il percorso di crescita verso una sempre maggiore autonomia di un piccolo elefante in cui può riconoscersi ogni bambino. La vena ironica ritorna nella serie di libri che Sesyle dedica al tema delle prime esperienze con le lingue straniere (“Spaghetti for Breakfast”, del 1965 e “Ther’s a Bull on my Balcony”, del 1966). Nel catalogo di orecchio acerbo "Piccolo Elefante va in Cina" (2016) e "Piccolo elefante cresce" (2014) entrambi illustrati da Leonard Wiesgard.