"Da che ho memoria i libri per me sono stati sempre una fonte di vera magia in questo mondo terribilmente confuso". La "vera magia" di Leonard Joseph Weisgard si ritrova infatti negli oltre 200 libri per bambini che portano la sua firma. Nato nel 1916 a New Haven nel Connecticut, Leonard matura fin da piccolo la passione per il disegno, dettata soprattutto dal desiderio di 'rinnovare' un tipo di illustrazione che era, a suo dire, monotono e monocolore. Dopo un'infanzia passata tra Stati Uniti e Inghilterra, Leonard studia arte presso il Pratt Institute e quindi alla New School for Social Research a New York, ma studia anche danza con Martha Graham. In qualità di autore e illustratore, il suo primo libro per bambini, "Suky, The Siamese Pussy", è del 1937. Prendendo spunto dalla pittura preistorica, dal Gotico e dall'arte del Rinascimento, Weisgard sperimenta diverse tecniche artistiche sempre diverse e utilizza una vastissima gamma di colori. Crea una sorta di sodalizio letterario con Margaret Wise Brown, più di 24 titoli tra i quali la famosa serie dei Noisy Books, e proprio con lei (che in quella occasione firma con lo pseudonimo Golden McDonald) nel 1947 vince la Caldecott Medal come miglior libro illustrato con "The little Island". Con la moglie progetta e realizza molti allestimenti teatrali per il San Francisco Ballet e nel 1969 con lei e con i tre figli si trasferisce in Danimarca dove, nel gennaio del 2000 nella sua antica casa di campagna, non lontano da Copenaghen, muore. I 997 chili di prezioso materiale autografo che i figli hanno raccolto e catalogato ora trova spazio presso il Thomas J. Dodd Research Center presso la Connecticut University. Lo scopo di questo archivio e del sito a lui dedicato è quello di mantenere vivo il ricordo e fruibile l'opera di un così grande artista che ha allietato le infanzie di molte generazioni di piccoli lettori.