Comunicato stampa Premio Fondazione CR Cento

Il grande e centenario ippocastano con il quale dialogava Anne Frank dal suo nascondiglio non ce l’ha fatta. Malato da tempo, un colpo di vento l’ha abbattuto lo scorso 23 agosto.

Presto, al numero 263 di Prinsengracht di Amsterdam, un altro ippocastano, nato dai semi di quello antico, prenderà il suo posto. Per testimoniare e mantenere vivo il ricordo di quella straordinaria ragazzina ebrea.

Migliaia e migliaia di persone hanno intanto resa foltissima la chioma dell’albero virtuale di anne, posando la loro foglia ricordo su http://www.annefranktree.nl/index.aspx?lang=it

E anche il seme della memoria che insieme hanno piantato Irène Cohen-Janca e Maurizio A. C. Quarello -l’una con le parole l’altro con le immagini- con il loro L’albero di Anne continua a dare frutti. Il libro è stato infatti selezionato dalla giuria del Premio Fondazione CR Cento, e centinaia di ragazzi potranno così avvicinare la storia di Anne Frank.

 

Letteratura per i ragazzi

Premio Fondazione CR Cento

Scelte le due terne di libri finalisti

Ora la lettura ed il voto dei 12.000 giovanissimi della Giuria popolare.

 

Ora tocca ai giovanissimi. Fra pochi giorni i dodicimila,  e forse più, scolari e studenti che fanno parte della Giuria popolare del Premio “Fondazione Cassa di Risparmio di Cento” di letteratura per i ragazzi inizieranno a leggere i libri finalisti della trentaduesima edizione. La Giuria tecnica ha infatti scelto la terna per le scuole elementari e la terna per le scuole medie fra i 165 libri iscritti al concorso.

Nella sezione Scuola Primaria la terna è composta da: “Io, Manola  e l’iguana” (Ed. Il Castoro) dell’autore francese Alex Cousseau; “Io e gli invisibili” (Ed. Einaudi Ragazzi)  della giornalista e scrittrice Beatrice Masini;  “La compagnia della pioggia” (Ed. Giunti Junior) di Angela Nanetti.

Per la sezione Scuola Media, la terna è composta da: L’albero di Anne (Ed. Orecchio acerbo) dell’autrice franco-tunisina Irène Cohen-Janca; “Vipera bionda” (Ed. Falzea) dell’autore, giornalista e docente universitario grossetano Ermanno Detti; “Brevissima storia…” (Ed. Angolo Manzoni) di Gianpietro Scalia, scrittore e medico ospedaliero.

I lavori finalisti saranno ora valutati da due giurie popolari composte da classi, elementari e medie, di molte regioni italiane e di comunità italiane all’estero (Slovenia, Croazia, San Marino, Svizzera, Germania) che con il voto determineranno le graduatorie conclusive.

La selezione delle opere è stata effettuata dalla Giuria tecnica composta dalle giornaliste Tiziana Ferrario e Fulvia Sisti, dagli scrittori Guido Clericetti, Folco Quilici e Mario Schiavato, dai docenti Franco Frabboni, Giovanni Genovesi, Pina Rondelli, Livio Sossi e Paolo Valentini. Il Premio è promosso e organizzato da Fondazione Carice, Cassa di Risparmio di Cento, Università di Ferrara e Ufficio provinciale scolastico di Ferrara.

Si stanno intanto chiudendo le iscrizioni alla Giuria popolare; gli insegnanti che vogliano far partecipare le proprie classi possono telefonare alla segreteria (051\6833265\236).

 

 

 

   

Comunicato stampa Premio Andersen 2010

Premio Andersen - Il mondo dell’infanzia 2010

Hänsel e Gretel di Lorenzo Mattotti
Miglior albo illustrato

 

Per essere un libro illustrato veramente “per tutti”, di splendida, originalissima e vigorosa fattura.

Per la capacità di ritornare al fondo antico e tragico delle fiabe, alle loro remote origini di “catalogo
dei destini”.

Per le continue emozioni e sorprese che ci colgono nell’inesauribile gioco del guardare le figure.

Queste le motivazioni con le quali la giuria del più prestigioso premio italiano di letteratura per ragazzi ha accompagnato il riconoscimento di “miglior albo illustrato” alla fiaba dei fratelli Grimm disegnata da Lorenzo Mattotti. Fumetto e illustrazione, pittura e cinema, il suo lavoro è conosciuto e apprezzato in tutto il mondo. Un successo internazionale decretato dal pubblico e dalla critica, con migliaia di copie vendute e premi come il Gran Prix di Bratislava e l’Inkpot di San Diego. Anche in Italia -dalle pagine ormai storiche di Alter Alter all’odierno Hänsel e Gretel- i lettori lo hanno seguito in un numero e con un interesse sempre maggiori. E neppure sono mancati gli apprezzamenti della critica, senza però mai tradursi in un premio prestigioso come l’Andersen.

Motivo d’orgoglio per Orecchio acerbo, oltre al premio, anche la presenza fra i finalisti in altre sezioni di Aprite quella porta! di Benoît Jacques e Lafcadio di Shel Silverstein.

Insieme con i libri vincitori delle altre sezioni, Hänsel e Gretel parteciperà domenica 23 maggio al Super Premio Andersen che designerà il Libro dell’Anno, miglior opera in assoluto.

Il 22 maggio a Genova, Lorenzo Mattotti interverrà alla cerimonia di premiazione.

Dopo essere state esposte a New York, Parigi e Bologna, le tavole originali di Hänsel e Gretel saranno dal 2 al 19 giugno alla galleria Don Chisciotte di Roma, all’interno della manifestazione la Tribù dei Lettori.

Per informazioni sul Premio Andersen www.andersen.it
Per la biografia e la bibliografia di Lorenzo Mattotti http://www.orecchioacerbo.com

   

Comunicato stampa Fiera di Bologna 2010

Fiera del libro per ragazzi di Bologna: per Orecchio acerbo “L’ombra e il bagliore” un visionario racconto di Jack London illustrato da Fabian Negrin e “Migrando” realizzato in colllaborazione con Amnesty International.

Due le novità che Orecchio acerbo porta alla Fiera del libro per ragazzi di Bologna:

Un classico, “L’ombra e il bagliore” di Jack London, illustrato magistralmente da Fabian Negrin. “L’ombra e il bagliore” è uno dei racconti più visionari di Jack London – fra quelli più amati da Borges -  e nell’edizione di Orecchio acerbo diventa quasi un oggetto d’arte composto da sofisticati giochi di trasparenze e opacità, carte speciali, pagine bucate. Il libro si chiude con una nota critica su Jack London, firmata da Goffredo Fofi.

La trama: Paul e Lloyd. Simili come due gocce d’acqua. Nell’aspetto e nel carattere. Belli, aitanti, intelligenti. Nel gioco, nello studio, in amore. E nella ricerca. Non importa a chi per primo venne l’idea di diventare invisibile. Vi si gettarono entrambi a corpo morto, come sempre. E come sempre con lo scopo di aver ragione l’uno dell’altro. Eliminare le rifrazioni della luce era l’obiettivo di entrambi. Seguirono strade opposte. Lloyd quella del nero assoluto, Paul quella della trasparenza. Tutti e due raggiunsero lo scopo, e diventarono invisibili. Ma non riuscirono, Lloyd a eliminare l’ombra,  Paul il bagliore. In un’ultima, definitiva competizione furono l’ombra e il bagliore a cimentarsi. E a distruggersi reciprocamente.

 

Migrando” di Mariana Chiesa, disegnatrice argentina che vive in Italia. “Migrando” pubblicato contemporaneamente in Italia, Francia e Portogallo, è un libro sulle migrazioni, sulla storia e sulle storie di due migrazioni raccontate senza parole, solo attraverso le immagini. La migrazione italiana degli inizi del novecento, quando bastimenti carichi di italiani, spagnoli, irlandesi, tedeschi, polacchi, francesi lasciavano i porti europei per attraversare l’Oceano e raggiungere le Americhe. E la migrazione di oggi, dove carrette del mare solcano il Mediterraneo colme di magrebini, eritrei, yemeniti, sudanesi, pakistani per raggiungere le coste europee. Un libro delicato e al tempo stesso forte e concreto come l’esperienza dell’autrice, Mariana Chiesa – nipote di emigranti spagnoli in Argentina e migrante lei stessa dall’Argentina alla Spagna fino all’Italia – che nei tratti dei clandestini che si affacciano sulle coste europee rivede il profilo del vecchio bisnonno.

Migrando esce in libreria con la collaborazione e il sostegno di Amnesty International Italia.


Le iniziative di Orecchio Acerbo in Fiera:

 

  • Mostra delle tavole originali di “Hansel e Gretel” (orecchio acerbo editore) di Lorenzo Mattotti. La mostra si terrà all’interno degli eventi di Bolibri presso la Galleria Stefano Forni di Bologna (piazza Cavour n.2) [inaugurazione mercoledì 24 marzo ore 19.30 ]
  • Lorenzo Mattotti sarà in Fiera allo stand di Orecchio acerbo per firmare “Hansel e Gretel” [mercoledì 24 marzo h. 15.00]

 

  • Presentazione di “Migrando” con l’autrice Mariana Chiesa e Christine Weise, Presidente della sezione italiana di Amnesty International [martedì 23 marzo h. 11.00 Sala Ouverture]

 

 

 

Orecchio acerbo in Fiera è al Padiglione 26 stand B25

   

Salon du Livre de Jeunesse de Montreuil 2009

La Bibliothèque nationale de France - Centre national de la littérature pour la jeunesse in occasione dell’Italia paese ospite alla prossima edizione del Salon du livre de Montreuil, ha realizzato la pubblicazione “Lire en V.O.: livres pour la jeunesse en italien:” una selezione di 80 titoli italiani per bambini, di facile accesso e di buona qualità, destinata a insegnanti e bibliotecari -e a tutti i curiosi della letteratura italiana-, per far scoprire ai giovani studenti la lingua e la cultura italiana direttamente attraverso la letteratura.

Sugli ottanta titoli selezionati, undici sono di orecchio acerbo:

Gago, Miss Galassia, Giovanna e i suoi re, Mille Giorni e una notte, Il cacciatore, Il mondo invisibile, Dall'Atlante agli Appennini, In bocca al lupo, Toni Mannaro, La vera principessa sul pisello, I pittipotti contro i robot.

   

Comunicato stampa 1989

“1989”: un libro, una mostra, tanti eventi

 

Muro di Berlino: a vent’anni dalla caduta esce un libro illustrato che racconta il muro alle nuove generazioni.

“1989” e’ un’antologia di dieci racconti di dieci grandi autori europei, illustrati dallo straordinario artista tedesco Henning Wagenbreth.

Per l’italia il racconto e’ un inedito di Andrea Camilleri.

Gli altri autori sono: Ingo Schulze, Didier Daeninckx, Ljudmila Petruševskaja, Elia Barceló, Heinrich BöllMax Frisch, Jiri KratochvilOlga Tokarczuk, Miklòs Vamós.

 

Il 9 Novembre 1989, cadeva il Muro di Berlino. A vent’anni da quello storico evento esce “1989”, un libro ideato e nato in Italia per le edizioni Orecchio Acerbo con la collaborazione del Goethe-Institut Italien. Pubblicato in altri cinque Paesi europei grazie all’iniziativa di Orecchio Acerbo e del Goethe-Institut, racconta il Muro a quella generazione venuta dopo il crollo della divisione fortificata tra Germania Est e Ovest.

“1989”, in libreria dal 21 ottobre, è un’antologia di dieci racconti – di cui otto inediti - scritti da dieci autori europei, dove i muri sono i protagonisti indiscussi delle storie. Sono sia muri materiali, recinzioni, confini, sia immateriali, che separano gli uomini per il colore della pelle, la religione, la cultura, la ricchezza.

I racconti sono stati illustrati dalla matita di Henning Wagenbreth, grande illustratore dell’avanguardia tedesca. Le tavole di questo artista sono ricche di fantasia e colorate suggestioni, e fanno di “1989” un vero e proprio graffito contro l’intolleranza e il tetro grigiore dei muri. Considerato tra i più interessanti e originali illustratori europei, con Mond und Morgenstern – La luna e la stella del mattino Wagenbreth è stato insignito del premio “Il libro più bello del mondo”.

In “1989” a firmare il racconto come autore italiano è Andrea Camilleri con “L’uomo che aveva paura del genere umano”. Il racconto, inedito, può essere ascoltato, letto dallo stesso autore, sul sito http://www.goethe.de/italia/1989.

In tutta Italia e nei Paesi in cui è pubblicato 1989, è prevista una lunga serie di manifestazioni: partecipazione a festival letterari e Fiere del libro, mostra delle tavole di Wagenbreth, letture sceniche e rappresentazioni teatrali, progetti didattici e visite guidate per le scuole.

In tutta Italia sono oltre trenta: associazioni culturali, istituti scolastici, gallerie d’arte, fiere del libro, festival letterari, gruppi teatrali hanno infatti già programmato, insieme alla presentazione del libro, mostre delle tavole, animazioni teatrali, workshop sull’illustrazione.

A Roma la presentazione del libro, il 23 ottobre alla Biblioteca Europea / Goethe-Institut, coincide con l’inaugurazione della mostra delle tavole di Henning Wagenbreth. L’illustratore, che sarà presente alla serata, porta a Roma anche una selezione di poster prodotti in occasione della caduta del muro.

Sempre a Roma da segnalare l’evento che si terrá il 9 novembre, giorno che celebra la caduta del Muro, presso l’Auditorium del Goethe-Institut di Via Savoia. La compagnia teatrale dell’Aquila, Teatro Zeta presenterà una messa in scena del libro. La compagnia, diretta da Manuele Morgese, nei mesi successivi al terremoto avendo perso tutta la propria attrezzatura di scena, aveva lanciato un appello affinché gli attori potessero continuare il proprio lavoro nei teatri di altri comuni italiani (www.teatrozeta.it), appello raccolto dagli ideatori e promotori del libro.

Tra gli altri eventi da segnalare: a Cagliari  l’8 ottobre, all’interno del Festival Tuttestorie di Letteratura per Ragazzi, dove Michael Reynolds, coautore e curatore dell’antologia, presenterà il libro e parteciperà all'incontro "Un muro crolla, ma quanti resistono?" con Peter Schneider e Suad Amiry intervistati da Marino Sinibaldi. Il 21 ottobre sarà la volta di Napoli, dove a inaugurare la mostra presso la Galleria Hde sarà Henning Wagenbreth, l’autore delle illustrazioni. Di nuovo Wagenbreth a Roma, il 23 ottobre, per la presentazione del libro e l’inaugurazione della mostra alla Biblioteca Europea, e il giorno successivo impegnato in uno workshop con studenti e illustratori. E poi Genova, Torino, Milano, Firenze, Palermo….. fino ad arrivare al gran finale a Più Libri Più Liberi, la fiera romana della piccola e media editoria, dove saranno presenti gli autori dell’antologia.


Riepilogando:

Gli autori sono: Ingo Schulze (ex Germania Est); Didier Daeninckx (Francia); Andrea Camilleri (Italia); Ljudmila Petrusevskaja (Russia); Elia Barceló (Spagna); Heinrich Böll (ex Germania Ovest); Max Frisch (Svizzera); Jirí Kratochvil (Repubblica Ceca); Olga Tokarczuk (Polonia); Miklós Vámos (Ungheria).

L’illustratore è: Henning Wagenbreth (Germania)

Il curatore dell’antologia è: Michael Reynolds (Australia)

Le edizioni: ad oggi “1989” esce in Italia, Francia, Germania, Polonia, Russia e Spagna.

La mostra: “1989” è anche una mostra delle 30 tavole delle illustrazioni di Henning Wagenbreth e di suoi manifesti realizzati in occasione della caduta del Muro.

 

Presentazione e credits

La presentazione del libro e l’inaugurazione della mostra si terranno:

a Roma venerdì 23 ottobre ore 19.00 presso il Goethe-Institut Rom (Auditorium e Foyer) via Savoia 15. All’inaugurazione della mostra alla Biblioteca Europea sarà presente Henning Wagenbreth.

 

Un progetto di:

Il progetto di “1989” è di Orecchio Acerbo realizzato in collaborazione con il Goethe-Institut Italien.

Al progetto hanno collaborato inoltre: Istituto Polacco di Roma, Accademia d’Ungheria, Instituto Cervantes, Ambasciata di Francia, Istituto Culturale Ceco.

Il libro è stato realizzato anche grazie al contributo di Fedrigoni Cartiere SpA

La presentazione del libro, la mostra e gli altri eventi collaterali che si terranno a Roma sono stati realizzati grazie al sostegno dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Roma, della Biblioteca Europea e dell’Istituto di Cultura Svizzero.

 

Internet:

Sul sito http://www.goethe.de/italia/1989 l’audio dei racconti letti dagli autori


Per i giornalisti è previsto un press tour della mostra il 23 ottobre alle ore 10.30, per accreditarsi, per ricevere copia del libro, per informazioni rivolgersi a:


Ufficio stampa

Orecchio Acerbo                                                           
Alessandra Filograno                                                           
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
cell. 3358000486 tel. 06.5811861

Goethe-Institut Italien
Elisa Costa
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
cell. 3452909875 tel.  06.84400566

   

Comunicato stampa Premio Biennale Illustrazione di Bratislava

[ 3 settembre 2009 ]

Biennale dell'Illustrazione di Bratislava 2009

BIB Plaque a Fabian Negrin

per i libri Mille giorni e una notte e L'amore t'attende

Ancora un prestigioso riconoscimento per Fabian Negrin e per la casa editrice Orecchio Acerbo fondata da Fausta Orecchio e Simone Tonucci.
La Biennale dell’Illustrazione di Bratislava è un evento prestigioso nel mondo dell’arte dell’illustrazione dei libri per ragazzi, ancora oggi il più grande evento al mondo fuori dal circuito commerciale. Svoltosi la prima volta nel 1967, la Biennale si tiene con il contributo dell’Unesco e di molte organizzazioni non governative, tra le quali il Comitato Internazionale sui Libri per Ragazzi. Le cifre della Biennale nel corso dei suoi 40 anni sono esemplificative del successo dell’iniziativa: hanno partecipato oltre cento Paesi, 5.832 illustratori e oltre 44.710 illustrazioni.

Informazioni: http://www.bibiana.sk/index.php?id=19&L=2
Orecchio Acerbo- Ufficio stampa, Alessandra Filograno, Cell. 335.8000486, e-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

   

Comunicato stampa Biennale d'illustrazione di Bratislava

[ 9 Giugno 2009 ]

Biennale dell'Illustrazione di Bratislava

Candidati tre illustratori di Orecchio Acerbo

Selezionati 7 italiani per la Biennale dell'illustrazione di Bratislava.
3 sono autori di Orecchio Acerbo Editore.

Ancora un prestigioso riconoscimento per la casa editrice Orecchio Acerbo. Tre illustratori sui sette italiani selezionati per la Biennale dell’Illustrazione di Bratislava (BIB) sono autori della casa editrice fondata da Fausta Orecchio e Simone Tonucci.
I tre illustratori che esporranno i propri lavori nella capitale della Slovacchia e concorreranno al premio della giuria internazionale a settembre di quest’anno sono: Mara Cerri, Fabian Negrin, Emanuela Orciari. Rispettivamente per orecchio acerbo:
Mara Cerri con le tavole dei libri A una stella cadente (2007) e Via Curiel 8 (2009);
Fabian Negrin con le tavole dei libri Mille giorni e una notte (2008) e In bocca al lupo (2005).
Emanuela Orciari con le tavole del libro La portinaia Apollonia (2006);

La Biennale dell’Illustrazione di Bratislava è un evento prestigioso nel mondo dell’arte dell’illustrazione dei libri per ragazzi, ancora oggi il più grande evento al mondo fuori dal circuito commerciale. Svoltosi la prima volta nel 1967, la Biennale si tiene con il contributo dell’Unesco e di molte organizzazioni non governative, tra le quali il Comitato Internazionale sui Libri per Ragazzi. Le cifre della Biennale nel corso dei suoi 40 anni sono esemplificative del successo dell’iniziativa: hanno partecipato oltre cento Paesi, 5.832 illustratori e oltre 44.710 illustrazioni.

Informazioni: http://www.bibiana.sk/bib.html
Orecchio Acerbo- Ufficio stampa, Alessandra Filograno, Cell. 335.8000486, e-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

   

Comunicato stampa Premio libro per l'ambiente

19 maggio 2009

Premio nazionale Un libro per l’ambiente 2009”, XI edizione

concorso di editoria verde per ragazzi promosso da Legambiente e La Nuova Ecologia
 
 “Luci di mezzanotte” per la sezione narrativa,  e “Una scomoda verità” per la sezione divulgazione scientifica, i più votati dai 2.500 piccoli lettori della giuria popolare
 
Cerreto D'Esi (An) – Un giallo pieno zeppo di colpi di scena che ci farà avvicinare alla difficile vita dei clandestini e l’ormai nota opera del premio nobel Al Gore sul riscaldamento globale dedicata ai più giovani: al Premio nazionale “Un libro per l'ambiente 2009” trionfano la solidarietà e la coscienza ambientale.
 
Sono infatti Luci di Mezzanotte di Angela Ragusa – Edizioni Piemme per la sezione Narrativa  e Una scomoda verità di Al Gore-Edizioni Rizzoli per la Sezione Divulgazione scientifica, i vincitori assoluti della XI edizione del concorso editoriale, promosso da Legambiente e Nuova Ecologia, decretati questa mattina a Cerreto D'Esi, dove una delegazione di circa 700 bambini, in rappresentanza degli oltre 2500 studenti che hanno aderito al progetto e letto in classe i libri selezionati, ha gremito  il nuovo palasport per festeggiare i vincitori e dare vita a una vera e propria festa della lettura.
 
Anche quest'anno, l'originale concorso di “editoria verde” per la fascia d’età tra i 6 e 14 anni si è dimostrato un’esperienza di lettura collettiva  unica nel suo genere, col coinvolgimento di quasi 120 classi delle scuole primarie e secondarie di primo grado. Dopo l’attenta lettura dei 6 testi finalisti (tre per ogni sezione),  precedentemente selezionati da una giuria tecnica di esperti, i piccoli lettori perfettamente calati nel ruolo di giurati hanno votato il loro autore preferito.
Protagonisti della giornata sono stati i libri finalisti e, ovviamente, i bambini che hanno avuto l'opportunità di conoscere dal vivo gli autori e gli editori per interrogarli sui personaggi, le trame e le idee che più li hanno incuriositi.
 

La giuria di esperti ha poi decretato vincitore del premio Miglior coerenza grafica-testo “Crepapanza” di Giusi Quarenghi, Illustrato da Eleanor Martson, per la casa editrice Topipittori, mentre una Menzione speciale è stata fatta per “Il Coraggio di Essere Coraggiosi: diventare grandi senza fare i furbi e senza sentirsi stupidi per questo” di Domenico Barillà, Illustrato da Emanuela Bussolanti per la casa editrice Carthusia.

 
Oltre ai due testi vincitori, la giuria ha selezionato,

per la sezione divulgazione scientifica:

A come ambiente, di Caroline Toutain e altri (Editoriale Scienza) e In viaggio con Darwin, di Luca Novelli (Fabbri Editore);

per la sezione narrativa:

Il racconto del lombrico, di Nino De Vita (Orecchio Acerbo) e L'albero del mondo, di Beatrice Solinas Donghi (Franco Panini).

 
 
L’Uff. stampa Legambiente Marche Tel/fax 071-200852   - +39.348.5203250

   

Comunicato stampa novità aprile

Il geniale autore americano Shel Silverstein
con il suo primo libro per bambini

 Da aprile in libreria Lafcadio, il leone che mirava in alto di Shel Silverstein


Shel Silverstein, l’autore americano che ha conquistato grandi e piccoli in tutto il mondo, tradotto in 30 Paesi, per 182 settimane nella hit del New York Times con oltre 50 milioni di libri venduti, arriva in libreria da aprile. A pubblicare il suo primo racconto per bambini, “Lafcadio, il leone che mirava in alto” (“Lafcadio, the lion who shot back”, 1963) è Orecchio Acerbo. 
“Lafcadio” è un racconto avventuroso, commovente, esilarante, semplicemente un classico, nato dalla penna di un autore poliedrico ed eccentrico che passava dalla musica – sue alcune canzoni cantate da Mick Jagger, sua la colonna sonora di "Thelma e Louise" – ai libri e all’illustrazione. Oncle Shelby, il vecchio zio voce narrante dei suoi racconti, amato dai bambini di mezzo mondo, nasce proprio con “Lafcadio”. 
E per ridere anche in inglese, il libro è bilingue.

"Lafcadio. Il leone che mirava in alto" di Shel Silverstein | pagine 112 | 20 euro | Orecchio acerbo editore 

Ufficio Stampa Alessandra Filograno tel. 06.5811861 cell. 3358000486 Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

   

Comunicato stampa novità maggio

Cappuccetto rosso diventa “nero”

 Dal 13 maggio in libreria Aprite quella porta! di Benoît jacques


Esce in libreria dal 13 maggio per Orecchio Acerbo editore il primo libro tradotto in italiano (a cura di Francesca Lazzarato) del grande Benoît Jacques, autore di questo esilarante albo illustrato, “Aprite quella porta”, in cui l’autore gioca con la fiaba di Cappuccetto rosso che qui diventa uno spassoso Cappuccetto “nero” che per sconfiggere il lupo, alla doppietta sostituisce ironia e sarcasmo. “Aprite quella porta!” ha vinto il premio Baobab 2008, il più prestigioso premio francese per albi illustrati.

"Aprite quella porta!", pagg. 112 a colori, prezzo 14,00 euro

Ufficio Stampa Alessandra Filograno tel. 06.5811861 cell. 3358000486 Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.